Fi, Sapienza: "Raccolta firme a sostegno della proposta delle proposta di legge Giammanco"

Il movimento giovanile di Forza Italia di Palermo lo scorso week end ha raccolto più di mille firme a sostegno della proposta di legge Giammanco che prevede l'installazione di videocamere negli asili nido e nei centri di assistenza per anziani e disabili

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Prevedere la possibilità di installare videocamere negli asili nido e nei centri di assistenza per anziani e disabili, allo scopo di contrastare inaccettabili episodi di violenza a danno dei più deboli. E' questo l'oggetto della raccolta firme promossa da Forza Italia Giovani Palermo a supporto della proposta di legge sul tema dell'on. Gabriella Giammanco.

"Esprimo soddisfazione - dice Valeria Sapienza,coordinatrice dei giovani azzurri per la provincia di Palermo - innanzitutto per il gran numero di firme, più di un migliaio, raccolte in meno di due giorni. I nostri concittadini ci hanno dimostrato entusiasmo e gratitudine per aver sollevato un argomento tanto importante, soprattutto alla luce dei recenti fatti di cronaca, che hanno visto coinvolti bambini, anziani e disabili, ospiti di strutture rivelatesi veri e propri luoghi di tortura".

"Tra i firmatari - continua - anche tanti educatori. A dimostrazione del fatto che la proposta di Forza Italia non prevede strumenti di controllo ma di tutela, sia per i soggetti più deboli che per i lavoratori. Infatti, - continua la coordinatrice azzurra - voglio ribadire che parliamo di videocamere a circuito chiuso, le cui registrazioni sarebbero visibili soltanto dalle autorità competenti ed esclusivamente dietro denuncia, senza alcuna violazione della privacy o dello Statuto dei Lavoratori. Altra nota positiva riguarda la partecipazione della classe dirigente di FI alla raccolta firme: accanto al movimento giovanile, erano presenti la stessa deputata Gabriella Giammanco, il consigliere regionale Vincenzo Figuccia, i consiglieri comunali Giuseppe Federico, Andrea Mineo, Giulio Tantillo, Angelo Figuccia e il consigliere di circoscrizione Roberta Gambino, tutti insieme abbiamo collaborato battendoci per un importante causa" conclude Valeria Sapienza.

Torna su
PalermoToday è in caricamento