rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Politica

Festa della Liberazione, Catania: "Inquietante l'assenza dei candidati a sindaco della destra"

Per l'assessore comunale alla Mobilità ed esponente di Sinistra Civica Ecologista, "chi si sottrae alle manifestazioni istituzionali, in memoria della Resistenza italiana al nazifascismo, è estraneo ai valori democratici e ai principi di libertà"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"L'assenza di tutti i candidati alla carica di sindaco, con la sola eccezione di Franco Miceli, alla manifestazione istituzionale in onore di martiri di Cefalonia, tenuta oggi al Giardino Inglese, appare inquietante. La loro presenza probabilmente sarebbe stata poco gradita al corteo ma sarebbe stata istituzionalmente obbligatoria in occasione della cerimonia organizzata dalle forze armate e dell'Anpi, alla presenza di tutte le autorità civili della città".

Lo dice in una nota l'assessore comunale alla Mobilità ed esponente di Sinistra Civica Ecologista, Giusto Catani, che prosegue: "Sono segnali evidenti: la città di Palermo è antifascista e non ci possono essere ambiguità sui valori e sui principi e, dopo aver indicato Samonà alla carica di vicesindaco, questo appare un ulteriore segnale esemplificativo della cultura politica di questi signori che ambiscono a governare la città".

"La festa di Liberazione - puntualizza Catania - è l’atto fondativo della Repubblica italiana e della Carta costituzionale, per questa ragione chi afferma di non voler festeggiare il 25 aprile o si sottrae alle manifestazioni istituzionali, in memoria della Resistenza italiana al nazifascismo, è estraneo ai valori democratici e ai principi di libertà".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa della Liberazione, Catania: "Inquietante l'assenza dei candidati a sindaco della destra"

PalermoToday è in caricamento