Bagheria, Consulta giovanile: Federico Guzzo eletto presidente

Il vicepresidente è Biagio Giovanni Di Paola. Sergio Moretto nominato segretario della Consulta. Il neo presidente Gozzo: "Proveremo a stare un po' dappertutto con l'intenzione di riportare i giovani al centro dell'agenda politica"

Il neo presidente della Consulta Federico Guzzo

E' Federico Guzzo il presidente della nuova consulta giovanile, eletto, a scrutinio segreto, ieri pomeriggio durante la prima seduta della consulta, che si è svolta nell'aula consiliare del comune di Bagheria. All'ordine del giorno della seduta anche l'elezione del vice presidente: è stato eletto Biagio Giovanni Di Paola. Il segretario della Consulta è invece Sergio Moretto, nominato direttamente dal presidente.

"Mi sento - commenta il neo eletto Federico Guzzo - caricato felicemente da una responsabilità importante. A Bagheria è nato un nuovo organismo che sarà molto utile per la comunità, che si è dato come linea quella di partire dal basso, partire dai bisogni reali dei giovani e non non solo giovani,  guardare con interesse le problematiche nelle fette di territorio più abbandonate della nostra città penso ai quartieri popolari, alle periferie. C'è già un grande lavoro di analisi che ci vedrà costruire le commissioni in cui ci divideremo su questioni specifiche: ambiente, territorio, turismo, ecc. Proveremo a stare un po' dappertutto con l'intenzione complessiva di riportare i giovani al centro dell'agenda politica, ricostruire nei giovani un senso di appartenenza al territorio e una voglia di mettersi in gioco per fare in modo che questa terra tanto dilaniata cominci a ritornare una terra amata, perché è da amare". 

La Consulta è uno strumento che ha come obiettivo la costituzione di un luogo privilegiato di confronto e dibattito democratico dove raccogliere sollecitazioni e proposte su tutto ciò che può riguardare la condizione giovanile per poi procedere con un continuo confronto con il consiglio comunale e l’amministrazione. Alla prima seduta oltre al presidente del Consiglio comunale Marco Maggiore erano presenti il sindaco Patrizio Cinque, che ha augurato un proficuo e sinergico lavoro a servizio della Comunità a tutti i giovani presenti, e gli assessori Romina Aiello e Fabio Atanasio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ritengo che l’insediamento di questa consulta - dichiara il presidente del consiglio Marco Maggiore - sia un’importante passo verso l’ampliamento delle forme di partecipazione diretta alla vita politica della città. I ragazzi potranno approcciarsi alle tematiche con maggiore attenzione e potranno comprendere il funzionamento della macchina amministrativa. Sarà fondamentale rendere proficue le riunioni, entro le possibilità che un organo consultivo può offrire".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Straordinario ritrovamento a Caltavuturo: scoperta strada del secondo secolo Dopo Cristo

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento