Ex Province, Consulta boccia l'elezione diretta di presidente e consiglieri

La legge approvata dall'Ars lo scorso anno era stata impugnata dall'ex premier Gentiloni. Resta quindi in vigore il vecchio testo che prevede l'elezione di secondo grado. Musumeci: "Si continua a dare forza alla rappresentanza degli apparati di partito condannando il cittadino a un ruolo passivo"

Palazzo dei Normanni - sede Ars

La Corte costituzionale ha bocciato la norma votata dall'Assemblea regionale nel 2017 che prevedeva l'elezione diretta di presidente, Giunta e Consiglio delle ex Province, oggi liberi consorzi. La legge era stata impugnata dall'ex premier Gentiloni. Resta quindi in vigore il vecchio testo che prevede l'elezione di secondo grado tra sindaci e consiglieri comunali senza alcun compenso aggiuntivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 "La decisione della Consulta - commenta il presidente della Regione, Nello Musumeci - mi sorprende. In un momento in cui la gente si allontana dalle Istituzioni, l'elezione diretta del presidente della Provincia avrebbe rappresentato un pieno coinvolgimento del cittadino elettore. Un presidente di provincia eletto dal popolo avrebbe avuto una maggiore legittimazione, invece ancora una volta si continua a dare forza alla rappresentanza degli apparati di partito condannando il cittadino a un ruolo passivo e tenendolo lontano dai seri e veri processi decisionali"..

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Palermo, ragazza di 27 anni muore dopo avere mangiato gamberi

  • Coronavirus a Palermo, positive due commesse di un negozio

  • "Non ce n'è Coviddi!": ecco il videogioco per salvare Mondello dal virus

  • Tony Sperandeo: "Bestemmio ma vado in chiesa, ho superato la mia disgrazia"

  • Droga, furti ed estorsioni col benestare dei boss: due gruppi si dividevano la città, 20 arresti

  • L’incidente sulla Palermo-Sciacca, giovane motociclista muore in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento