Politica

Gli eventi di Natale... forse in primavera: il Comune "congela" il bando da 160 mila euro

L'assessore alla Cultura Andrea Cusumano ha deciso: l'avviso "Festa con i bimbi 2018" non si farà. Passa la linea del Consiglio comunale, che ne aveva chiesto la revoca. I progetti verranno riprogrammati tra qualche mese

L'albero di Natale al Politeama - foto

I consiglieri d'opposizione Fabrizio Ferrandelli e Cesare Mattaliano lo avevano definito "un avviso non opportuno, non tempestivo e con dubbi di legittimità". Il Consiglio comunale, con un ordine del giorno votato anche da esponenti della maggioranza, ne aveva chiesto la revoca. Adesso l'assessore comunale alla Cultura, Andrea Cusumano, ha deciso: i progetti di Natale non si faranno. 

L’avviso "Festa con i bimbi 2018" (dell'importo di 160 mila euro), che avrebbe dovuto finanziare due progetti per circoscrizione, è stato "congelato".  Nessuna iniziativa nel periodo natalizio, con la promessa però di rinviare il tutto di qualche mese. Il tempo di predisporre un nuovo bando, che sarà "agganciato" alle iniziative di Palermo capitale della cultura, in una sorta di continuum che punta a coinvolgere le associazioni cittadine. 

Verranno così archiviate le domande già arrivate per i progetti, che l'amministrazione comunale aveva previsto di finanziare con un importo massimo di 10mila euro cadauno. Un nuovo caso che si somma al paradosso dell'anno scorso, quando gli eventi di Natale iniziarono dopo Capodanno.

Tutti gli eventi di Natale a Palermo e dintorni

"L'anno di Palermo Capitale della Cultura si conclude nel peggiore dei modi - afferma il presidente dell'Ottava circoscrizione Marco Frasca Polara -. La revoca della 'festa con i bimbi 2018' nega ai palermitani di vedere realizzati in tutta la città per le feste natalizie sedici eventi culturali (due per ogni circoscrizione) rivolti al pubblico dell'infanzia e alle famiglie e mortifica gli operatori di settore, che avevano già consegnato le proposte in assessorato una settimana fa. Ancora una volta il Consiglio comunale si conferma ostile a qualsiasi forma di reale decentramento e di valorizzazione del ruolo delle Circoscrizioni. E' bastato il veto di Forza Italia, con i voti determinanti di alcuni consiglieri della maggioranza, per far cambiare idea a un'amministrazione comunale debole e insicura. Spiace constatare - conclude Frasca Polara - che la Giunta Orlando non porti avanti il suo programma".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli eventi di Natale... forse in primavera: il Comune "congela" il bando da 160 mila euro

PalermoToday è in caricamento