Eurospin in via Trabucco, polemica del gruppo Palermo 2022 in sesta circoscrizione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Il gruppo consiliare della VI Palermo 2022 non esprimerà mai più pareri che perverranno in circoscrizione ai sensi dell’Art. 9 per il Decentramento". È quello che ho affermato oggi in aula consiliare della VI Circoscrizione in qualità di consigliere e Vicepresidente della stessa congiuntamente alla consigliere Ida Acanfora del gruppo Palermo 2022, all’indomani dell’esito sul piano particolareggiato Trabucco in zona D2, il quale Consiglio Comunale si è espresso favorevole non solo non tenendo conto dei tre pareri espressi da questa assise tra il 2014 ed oggi, ma non mi è stata data la possibilità di intervenire in aula consiliare nella seduta del 7 febbraio u.s. su richiesta verbale del Consigliere comunale Massimo Giaconia, per spiegare personalmente il perché di tali decisioni, poiché a detta di alcuni consiglieri dell’opposizione e attenendosi al regolamento, per far si che la Circoscrizione intervenga in consiglio comunale deve far pervenire giusta richiesta all’ufficio di Presidenza.

Una scelta barbara - continua Li Muli - perché si tratta di un ramo dell’Amministrazione Comunale e il nostro apporto sia verbale che scritto è e dovrebbe essere d’ausilio ed un eventuale intervento in aula non dovrebbe necessitare di alcuna richiesta scritta considerato che siamo noi il front-office della popolazione ed inoltre rappresentiamo circa 70.000 cittadini che equivalgono ad una città grande come Trapani. L’unica consolazione - afferma la consigliera Acanfora - e che grazie al lavoro e alla caparbietà del Consigliere Comunale Massimo Giaconia, siamo riusciti ad ottenere un impegno da parte dell’Amministrazione sull’apertura di via Roetngen, sulla quale ci siamo battuti già dal 2014. Per tutto ciò lo stesso gruppo consiliare Palermo 2022 in VI Circoscrizione da ora in poi si asterrà a qualunque votazione inerente a pareri che pervengono dal Consiglio comunale, visto che gli stessi non vengono ne ascoltati ne presi minimamente in considerazione.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento