Amianto in via Leonardo Da Vinci, Li Muli: "Situazione preoccupante"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Il ritrovamento di lastre di amianto in un terreno di via Leonardo Da Vinci ci preoccupa molto – afferma Maurizio Li Muli, consigliere della quinta circoscrizione, sia come cittadini residenti che come Consiglieri. “Abbiamo monitorato più volte l’area, oltre ad aver denunciato presenza di amianto in quella che viene ormai definita l’area del nascente Parco Villa Turrisi. Oltre a strutture fatiscenti con coperture in amianto, abbiamo visto più volte, prima di essere scacciati in malo modo, resti di lastre di amianto affiorare dal terreno”.

La scoperta di ieri del Nopa, con il relativo sequestro dell’area , non fa altro che avvalorare la ns ipotesi che nei terreni lungo viale Ldo Da Vinci possa esserci, purtroppo, molto di più. Per questo motivo oltre agli allarmi già lanciati – continua Li Muli -  presenterò al sindaco di Palermo una interrogazione nella quale chiederò maggiori informazioni sul ritrovamento e sui controlli effettuati in tutta l’area oltre che  un maggiore impegno per controllo nel territorio. Occorre – conclude  Li Muli -  un piano di controllo specifico in tutte queste aree abbandonate, nelle quali il rischio è altissimo. La presenza di interi quartieri, scuole, negozi e attività sportive non permette di essere leggeri sia nei controlli che nelle sanzioni, che devono essere esemplari.

Torna su
PalermoToday è in caricamento