Giovedì, 5 Agosto 2021
Politica

Emergenza rifiuti, Gelarda: "Cittadini sommersi dall'immondizia, Orlando si dimetta"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Il sindaco abbia rispetto dei palermitani e si concentri sulle vere emergenze della città, come le strade invase da montagne di spazzatura durante le feste di fine anno, invece di lanciare le solite iniziative-spot, utili soltanto a sé stesso. A cominciare, ad esempio, dalla recentissima direttiva a sua firma che istituisce a Palermo un fondo da 60 mila euro per l'accoglienza dei migranti a Natale: un provvedimento che va nella direzione opposta al decreto sicurezza approvato dal parlamento per garantire più ordine nelle città. Orlando continua imperterrito a mettere al primo posto il tornaconto politico personale fatto di piroette ideologiche, invece che concentrare le energie per risolvere i problemi concreti dei palermitani, come il diritto ad avere una città pulita e civile”. A parlare è Igor Gelarda, capogruppo della Lega in Consiglio comunale a Palermo e responsabile siciliano enti locali del partito.

I rappresentanti palermitani del Carroccio denunciano "la drammatica emergenza rifiuti in città, ci sono anche bambini che giocano a poca distanza dall'immondizia con topi e randagi". Intanto, un video-denuncia pubblicato sulla pagina Facebook di Igor Gelarda sta facendo il giro della rete: Palermo, capitale italiana della cultura 2018, appare inesorabilmente come una discarica. La cultura dell'abbandono.

“È uno spettacolo indecoroso del quale il sindaco deve vergognarsi - dice Gelarda - . Una pessima cartolina della città. Ed è desolante che Orlando cerchi di mettere pezze parlando di ritardi nei trasferimenti a Rap da parte del Comune e di organizzazione aziendale da rivedere. Soltanto da rivedere? Orlando è un maestro con le parole, ma i palermitani non meritano di essere presi per i fondelli. Nella gestione dei rifiuti in città c’è da rivoluzione tutto o quasi - aggiunge il rappresentante del Carroccio - altro che organizzazione semplicemente da rivedere. Palermo va liberata al più presto dall'incantesimo di Orlando, che ha già fatto abbastanza danni. Vada via adesso, il professore, prima che le cose peggiorino ulteriormente: i cittadini avrebbero un ricordo ancora peggiore del suo operato. In ogni caso, per fortuna, con la rivoluzione del buon senso avviata dalla Lega - conclude Gelarda - la strada del cambiamento a Palermo è ormai tracciata”. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza rifiuti, Gelarda: "Cittadini sommersi dall'immondizia, Orlando si dimetta"

PalermoToday è in caricamento