rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Politica

Rifiuti, Crocetta: "Nessuno soffi sull'emergenza, serve collaborazione"

Il presidente della Regione Siciliana torna a fare il punto della situazione dopo i disagi dei giorni scorsi e l'aspra polemica nata con alcuni sindaci, che criticavano l'operato dell'esecutivo regionale

“Nessuno soffi sull’emergenza che si sta risolvendo. Stiamo provvedendo ad autorizzare altri impianti, come quello di Siculiana, si sta chiedendo alla Rap di fare di più facendo straordinari e lavorando anche la domenica, per normalizzare la situazione dei comuni del Palermitano che normalmente conferiscono a Bellolampo". Il presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, torna a parlare dell'emergenza rifiuti che nelle ultime settimane ha messo in ginocchio molti comuni e dato vita a un duro confronto tra Enti locali.

Le situazioni più critiche si sono riscontrate a Carini e Bagheria, alle porte di Palermo. Proprio il primo cittadino di Bagheria, Patrizio Cinque, ha guidato una delegazione di sindaci che ha protestato davanti a Palazzo d'Orleans con gli autocompattatori. Alla manifestazione ha fatto seguito una riunione con i vertici di Rap e l'adozione di una nuova ordinanza. Si è deciso, in particolare, di installare nuovi impianti mobili di Tmb per trattare i rifiuti prima che confluiscano nella vasche. Domenica scorsa lo stesso Crocetta, così come il sindaco Leoluca Orlando, ha effettuato un sopralluogo a Bellolampo per verificare l'iter dei lavori.

"Siamo intervenuti anche oggi su alcuni comuni che avevano degli arretrati, in particolare Partinico, Carini, Milazzo e altri, oggi si sta provvedendo alla pulizia della zona adiacente l’autostrada in direzione dell’aeroporto di Palermo. E’ inutile continuare a ripetere - prosegue CRocetta - che i rifiuti assegnati ai singoli comuni potrebbero essere inferiori alle capacità giornaliere, poiché nell’ordinanza che ho fatto nei giorni scorsi, è previsto che le discariche siano autorizzate ad accettare i quantitativi in relazione alla capacità di conferimento dei comuni. Sicula trasporti e Oikos, dopo lo spostamento dei comuni del palermitano su Bellolampo, sono nelle condizioni di trattare tutti i rifiuti della Sicilia orientale, senza alcun problema". "E’ evidente  - conclude - che le disfunzioni della settimana scorsa, possono avere creato situazioni locali anomale, ma queste vanno risolte con la collaborazione e certamente non facendo proclami che danneggiano il turismo siciliano”. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, Crocetta: "Nessuno soffi sull'emergenza, serve collaborazione"

PalermoToday è in caricamento