Politica Arenella-Vergine Maria / Via Papa Sergio I

Emergenza cimiteri, il gruppo di Forza Italia alla Settima circoscrizione: "Intervenga il prefetto"

I consiglieri azzurri denunciano le condizioni in cui versano i Rotoli e attaccano il sindaco: "Da quando ha preso in mano la gestione del camposanto le bare accatastate sono passate da 500 a quasi 800. Servono provvedimenti immediati per evitare ripercussioni sulla salute pubblica"

I consiglieri di Forza Italia della Settima circoscrizione Armetta, Puma, Sandovalli, Megna, con il capogruppo Gottuso, dopo un sopralluogo al cimitero dei Rotoli chiedono un "immediato intervento" al prefetto per porre rimedio alla "grave emergenza sanitaria che può avere ripercussioni sulla salute pubblica". E' quanto si legge in una nota indirizzata, oltre al prefetto Giuseppe Forlani, anche al sindaco Orlando, all'assessorato regionale alla Salute e al direttore generale dell’Asp.

Cimiteri, Orlando al Consiglio: "Ne rispondo io"

"Non basta - scrivono i consiglieri di Forza Italia - che il sindaco abbia ammesso le proprie colpe davanti al Consiglio comunale e poi lavarsene le mani adducendo a mancanza di soldi e allo scandalo che ha coinvolto alcuni dipendenti su un presunto giro di mazzette, per mettersi l’animo in pace. Da quando Orlando ha preso in mano la gestione del cimitero le bare accatastate sono passate da 500 a quasi 800: una vergogna per la città, un orrore per i parenti dei defunti che oltre al dolore per la perdita non possono neanche recarsi nella tomba per lasciare un fiore e pregare".

Nella nota di Forza Italia si sottolinea anche "l'indecorosità dei luoghi diventati maleodoranti e insicuri per la salute pubblica". Motivo per cui il gruppo azzurro della Settima circoscrizione, dove ricade il cimitero dei Rotoli, chiede alle autorità "provvedimenti immediati dettati dalla grave emergenza sanitaria".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza cimiteri, il gruppo di Forza Italia alla Settima circoscrizione: "Intervenga il prefetto"

PalermoToday è in caricamento