Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Emergenza acqua, Cgil: "Il Comune riattivi il tavolo permanente chiesto dai sindacati”

Secondo il sindacato: "La condizione di crisi rischia di vanificare quella ripresa che ha ridato vitalità a Palermo, in termini di nascita di botteghe artigiane, locali, pub, b&b"

Cisterne per l'acqua

“In un momento così delicato, in cui si aspetta la dichiarazione dello stato di calamità per l'emergenza idrica, ribadiamo la necessità di riattivare quel tavolo permanente col Comune, chiesto dai sindacati, che si è riunito già una volta, per partecipare in termini propositivi e attivi, non solo con la denuncia, alle iniziative da intraprendere e ai lavori da fare e da sollecitare in tema di acqua e rifiuti”. Lo dichiarano il segretario generale Cgil Palermo Enzo Campo e il componente di segreteria Mario Ridulfo, annunciando che domani alla Cgil Palermo, in via Meli, 5, alle 10 ci sarà una conferenza stampa sulla crisi idrica. Interverranno, il segretario generale Cgil Palermo Enzo Campo, il segretario Cgil Palermo Mario Ridulfo, il segretario generale della Filctem Cgil Francesco Lannino, il segretario generale della Fillea Cgil Francesco Piastra, il segretario generale della Flai Cgil Dario Fazzese.

“Siamo molto preoccupati – aggiungono Campo e Ridulfo – per quello che la crisi idrica rappresenta e chiediamo che l'emergenza sia ben affrontata sia per gli usi civici e della campagna che per quello che Palermo rappresenta quest'anno in quanto capitale italiana della cultura e sede di Manifesta. La condizione di crisi rischia di vanificare quella ripresa che ha ridato vitalità a Palermo, in termini di nascita di botteghe artigiane, di locali, pub, bed and breaksfat e di iniziative imprenditoriali e culturali, e che ha segnato l'incremento del turismo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza acqua, Cgil: "Il Comune riattivi il tavolo permanente chiesto dai sindacati”

PalermoToday è in caricamento