Almaviva, il Parlamento approva: “Stanziati 20 milioni per i call center”

L'emendamento al decreto Milleproroghe passato in Aula porta la firma del M5s. I parlamentari: "Era nostro dovere dare un segnale di attenzione, in attesa di soluzioni strutturali, ai lavoratori del comparto"

Approvato nel decreto Milleproroghe l’emendamento che stanzia per il 2020 ben 20 milioni di euro come sostegno ‘tampone’ ai lavoratori delle imprese del settore dei call center. A darne notizia, con una nota i parlamentari nazionali del Movimenti 5 Stelle Davide Aiello, Roberta Alaimo, Valentina D’Orso, Filippo Perconti e Adriano Varrica firmatari dell’emendamento".

"Era nostro dovere - commentano i parlamentari - dare un segnale di attenzione, in attesa di soluzioni strutturali, ai lavoratori del comparto, come quelli di Almaviva, che da mesi vivono un futuro incerto. Al tavolo ministeriale, insieme alle parti interessate, - continuano i Cinquestelle - la contrattazione prosegue per definire il futuro del settore. Il M5S segue con la massima attenzione la crisi di Almaviva con l’obiettivo di tutelare i lavoratori, in sinergia con il Ministero del lavoro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli spostamenti della turista bergamasca: "Ha girato per Palermo, indagini su dove è stata"

  • Coronavirus, primo caso a Palermo: turista di Bergamo è positiva

  • Rissa fuori dalla discoteca, ragazzo di 21 anni muore accoltellato a Terrasini

  • Coronavirus a Palermo, i contagiati tra i turisti bergamaschi salgono a tre

  • Coronavirus, Musumeci: "Sospensione lezioni nelle scuole di Palermo e provincia"

  • Incidente in autostrada a Tommaso Natale, morto un automobilista

Torna su
PalermoToday è in caricamento