rotate-mobile
Svolta nel centrosinistra

Primarie Pd, Schlein vince anche in Sicilia: e a Palermo è un trionfo

La deputata ha sconfitto Bonaccini. Nell'Isola ha ottenuto il 57%. Nel capoluogo oltre 10 mila votanti con più di 6.400 preferenze per la nuova segretaria dem

In Sicilia, a spoglio praticamente ultimato appare netto il successo di Elly Schlein con una percentuale del 57,3 per cento contro il 42,7 per cento di Stefano Bonaccini. Schlein vince nelle federazioni provinciali di Siracusa, Palermo, Enna, Catania, Caltanissetta, Trapani. Mentre Bonaccini prevale ad Agrigento, Ragusa, Messina. In Sicilia sono stati oltre 55 mila i votanti.

Sicilia, i dati provincia per provincia

Palermo: 10145 votanti: Bonaccini 3658; Schlein 6487; Ragusa: Bonaccini 2687, Schlein: 1356; Trapani: Bonaccini 1650; Schlein 2167: Caltanissetta: Bonaccini 1963; Schlein 2945. Siracusa: Bonaccini 2172; Schlein 2786. Catania: 9352 votanti; Schlein 6299, Bonaccini 3027. Messina: Bonaccini, 3062; Schlein 2809. Agrigento (mancano alcune sezioni): Bonaccini 2801, Schlein 2493. Enna: Bonaccini, 2385, Schlein 4102. 

Schlein trionfa a Palermo città con il 73 per cento e si attesta con la provincia al 64 per cento. La nuova segretaria aveva deciso di aprire e chiudere la sua campagna elettorale proprio nel capoluogo siculo.

Le reazioni

Albanese: "Scardinato vecchi modi di fare politica"

"Abbiamo sentito crescere in questi mesi l’entusiasmo attorno alla proposta politica di Elly. Il risultato palermitano traccia una nuova strada per il Partito democratico, di vero e profondo cambiamento. Le primarie hanno sancito una scelta inequivocabile, da oggi dobbiamo metterci a lavoro per costruire un partito progressista, ecologista e femminista assieme. Abbiamo scardinato vecchi modi di fare politica, partendo dal basso, mettendoci la faccia, accogliendo quante e quanti si riconoscevano nella storia di Elly e in noi. Ci attende una grande sfida, siamo solo all’inizio di una rivoluzione che da oggi dovrà trasformarsi in prassi", queste le parole di Mari Albanese, portavoce della mozione Schlein e capolista per l’assemblea nazionale del Pd.

Barbagallo: “Voto gazebo premia rigenerazione, in Sicilia proseguiamo percorso”

“Il percorso di rigenerazione e di ringiovanimento già avviato in Sicilia proseguirà certamente, in modo ancora più evidente, dopo la decisa vittoria di Elly Schlein, nuova segretaria nazionale del Partito Democratico. Ieri è stata una grande festa, oltre un milione di persone sono andate ai gazebo per esprimere la propria preferenza. E in Sicilia oltre 55 mila persone sono andate a votare, con un trend percentuale che ha confermato quello nazionale con picchi vicini al 70 per cento nelle città metropolitane di Catania e Palermo. Un dato su cui dobbiamo continuare a riflettere è certamente l’esito delle primarie che hanno completamente cambiato quello delle consultazioni riservate agli iscritti. Evidentemente simpatizzanti e militanti hanno il polso della situazione che, al contrario, all’interno del Partito in tanti non hanno raccolto. Da qui il voto di ieri che ha visto prevalere Elly Schlein alla quale rivolgo un sincero e forte in bocca al lupo, perché il lavoro da fare è enorme”. Così il segretario regionale del PD Sicilia, Anthony Barbagallo, commenta l’esito delle primarie di ieri con la quale è stata scelta Ely Schlein alla guida del Partito Democratico.

Anthony Barbagallo con Ely Schlein


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie Pd, Schlein vince anche in Sicilia: e a Palermo è un trionfo

PalermoToday è in caricamento