rotate-mobile
Regionali Sicilia 2017

Regionali, sondaggio Keix: Cancelleri sorpassa Musumeci

Il candidato del Movimento 5 Stelle otterrebbe il 33,2%, seguito a ruota dall'avversario di centrodestra al 33. Terzo il candidato del centrosinistra Fabrizio Micari che si attesta al 24,2%. Quarto, al 7,4%, Claudio Fava

Se si votasse oggi per le elezioni regionali ci sarebbe un vero testa a testa tra il candidato alla Presidenza del Movimento 5 Stelle, Giancarlo Cancelleri, e il rivale del centrodestra Nello Musumeci. Il pentastellato avrebbe il 33,2% delle preferenze, superando per la prima volta rispetto alle proiezioni fatte finora il competitor, a quota 33%. E' quanto emerge da un'indagine fatta da Keix - data for knowledge per Marketinginpolitica.com. 

A seguire il candidato del centrosinistra Fabrizio Micari che si attesta al 24,2%. Sopra la soglia di sbarramento Claudio Fava, che raccoglie il 7,4%. Chiude la classifica il candidato del partito Siciliani Liberi Roberto La Rosa che al momento raccoglie solo l’1,6% dei consensi.

Anche sul fronte della fiducia il M5S conquisterebbe il primato. Cancelleri è al 31,5%, seguito da Musumeci al 27,5%; Micari al 17,9; Fava al 15,1 e La Rosa al 7,7. L'indagine è stata realizzata tra il 16 e il 17 ottobre su un campione di .2357 persone (52% uomini e 48% donne).

"Io non credo ai sondaggi - scrive Cancelleri su Facebook citando il sondaggio -  ma credo alle piazze che vedo e credo alle persone che incontro. I siciliani hanno capito il gioco di Musumeci, che è solo una foglia di fico dietro cui si nascondono impresentabili arrestati e condannati e tutti quei politici che hanno già governato e davastato la Sicilia: Miccichè, Cuffaro, Genovese, Lombardo and co.
Dobbiamo impegnarci tutti. La lotta è ardua e impari. Abbiamo contro una schiera di impresentabili che sono stati imbarcati nelle liste di centro destra e centro sinistra solo perchè sono i classici portatori di voti. Io e Luigi (Di Maio ndr) abbiamo chiesto l'intervento di monitoraggio dell'Osce, ma il governo si è rifiutato con delle scuse risibili di richiedere ufficialmente che venissero in Sicilia. Abbiamo un sistema mediatico nazionale che non parla degli impresentabili, che hanno relegato la notizia di un candidato arrestato al livello dell'invasione delle zanzare. Noi dobbiamo reagire e l'arma che abbiamo è il voto libero e pulito. Ognuno di voi avrà parenti, amici o conoscenti in Sicilia. Chiamateli, scrivetegli, incontrateli! Raccontate loro quanto è importante il voto del 5 per liberare la Sicilia e proiettarla finalmente nel futuro. Questa elezione potrebbe essere decisa per una manciata di voti e non possiamo permetterci il lusso di non fare tutto quanto è nelle nostre disponibilità, perchè poi lo rimpiangeremo per sempre. La lista del MoVimento 5 Stelle è l'unica linda e pulita come la mia camicia".

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali, sondaggio Keix: Cancelleri sorpassa Musumeci

PalermoToday è in caricamento