Regionali, il movimento “Il coraggio di cambiare l’Italia” si schiera con fabrizio Micari

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il movimento “Il Coraggio di cambiare l’Italia”, presieduto a livello nazionale da Giuseppe Graziano, scende in campo a sostegno di Fabrizio Micari candidato alla presidenza della Regione e di Alice Anselmo, deputata regionale uscente del Pd in corsa per la riconferma a Palazzo dei Normanni. Lo comunica, in una nota, lo stesso presidente, segretario questore del Consiglio della Regione Calabria che domani, martedì 31 ottobre, incontrerà l’onorevole Anselmo presso gli spazi di un locale palermitano in via Giovan Battista Ughetti 19 a partire dalle 18:30. Al centro dell’incontro , moderato dalla giornalista Marianna La Barbera, i temi della famiglia, della sanità, del lavoro , del mondo dello spettacolo e del teatro che per il movimento rappresentano i punti fondamentali dell’agenda politica. Chi volesse partecipare, può farlo accreditandosi anticipatamente presso la segreteria del movimento contattando il numero 091-481573. All’ appuntamento elettorale, che si aprirà con il saluto del presidente Graziano, saranno presenti i vertici provinciali e regionali del Coraggio di Cambiare l’Italia “Il particolar momento politico che stiamo vivendo – si legge in una nota di Graziano - impone a tutti, indistintamente, una scelta seria ed oculata su chi sarà chiamato, dopo il responso delle urne del 5 novembre prossimo, a governare la Sicilia nei prossimi cinque anni”. “Dopo un’ attenta analisi, il movimento – continua - ha scelto i candidati da appoggiare in campagna elettorale: vogliamo che nelle istituzioni siciliane vi siano persone scevre da ogni possibile condizionamento e soggetti promotori di legalità”. “La nostra linea politica - si legge in una nota - punta sul cambiamento che non deve necessariamente essere anagrafico ma che deve fondarsi sulla scelta di gente perbene”. “La nostra visione di società – chiarisce ancora Graziano - non accetta in Sicilia né un centro destra ispirato a Matteo Salvini né il pressapochismo targato Cinque Stelle: riteniamo che Fabrizio Micari possa essere il miglior presidente per dare voce alla Sicilia che vuole crescere, alla Sicilia che ha bisogno di voltar pagina; Palermo, che è per noi del movimento la roccaforte siciliana del consenso, ha scelto anche una sua candidata di riferimento che corrisponde al nome di Alice Anselmo che non fa parte del Coraggio di Cambiare l’Italia: ciò dimostra che non amiamo le poltrone e che anteponiamo la politica del fare a quella dell’ apparire”. Il movimento, coerentemente alla propria linea, ha già appoggiato nei mesi scorsi Leoluca Orlando quale sindaco di Palermo e Giulio Cusumano di Palermo 2022 al consiglio comunale in occasione delle amministrative 2017.

I più letti
Torna su
PalermoToday è in caricamento