Giovedì, 29 Luglio 2021
Regionali Sicilia 2017

Miceli: "Cancelleri è un pupo nelle mani della Casaleggio Associati"

Il segretario provinciale del Pd di Palermo attacca il candidato del Movimento 5 Stelle alla presidenza della Regione: "Assurdo come la Sicilia si confermi la terra dell’omertà e dei troppi silenzi"

Carmelo Miceli

“Assurdo come la Sicilia si confermi la terra dell’omertà e dei troppi silenzi. Terra nella quale si guarda più alla pagliuzza (gli ‘impresentabili’, che, indipendentemente da tutto, devono passare dal voto popolare e dalle forche caudine rappresentate dalla legge Severino) e non alla trave, cioè il conflitto di interessi sotterraneo, silenzioso e pericoloso che investe Giancarlo Cancelleri, il M5S e la Casaleggio Associati”. Così Carmelo Miceli, segretario provinciale del Pd di Palermo. 

“Come può – aggiunge – continuare a passare sottotraccia il fatto che Giancarlo Cancelleri sia un pupo nelle mani della Casaleggio Associati? Come si può fare finta di non vedere che a guidare le scelte politiche e amministrative del M5S, quindi anche di Giancarlo Cancelleri, è stata e sarà sempre la un'azienda privata che - come tutte le aziende private - ha a cuore gli interessi dei suoi clienti? Chi sono questi clienti? Quali interessi hanno in Sicilia? Quali sono gli obblighi di Giancarlo Cancelleri nei confronti della Casaleggio Associati? Le risposte – conclude l'esponente dem – ancora non arrivano. Un silenzio omertoso, complice e imbarazzante. Il Pd di Palermo ha avviato un’istruttoria per verificare se sussistono i presupposti per presentare un esposto in Procura su una ipotesi di grave conflitto di interessi tra Giancarlo Cancelleri, il M5S e la Casaleggio Associati". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miceli: "Cancelleri è un pupo nelle mani della Casaleggio Associati"

PalermoToday è in caricamento