Giovedì, 29 Luglio 2021
Regionali Sicilia 2017

Berlusconi torna a Palermo in vista delle Regionali: "Sarà una grande vittoria"

Non c'è l'ufficialità ma l'ex premier dovrebbe sbarcare nell'Isola sabato 28 ottobre, a otto giorni dalle votazioni: "Musumeci sarà presidente in Sicilia, faremo il cappotto agli avversari"

Silvio Berlusconi è pronto a tornare a Palermo in vista delle elezioni regionali. Non c'è l'ufficialità ma l'ex premier dovrebbe sbarcare in Sicilia sabato 28 ottobre, a otto giorni dalle votazioni. Non sono da escludere novità dell'ultim'ora, ma Berlusconi dovrebbe fare tappa a Palermo e Catania. Le Regionali in Sicilia come trampolino di lancio perfetto per tornare sulla scena politica in grande stile: "Musumeci sarà presidente in Sicilia, faremo il cappotto agli avversari, sarà una grande vittoria", ha detto Berlusconi.

Il leader di Forza Italia oggi, durante una conferenza stampa con Roberto Maroni, ha annunciato: "I referendum consultivi per l’autonomia di Veneto e Lombardia oggi sono portati avanti dalle due locomotive, ma noi vogliamo proporli in tutte le regioni”. Poi ha aggiunto: "Non c’è alcuna difficoltà nel rapporto con la Lega, abbiamo fissato un incontro per il programma la prossima settimana". Berlusconi, ha ringraziato il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, per avere previsto il voto elettronico come modalità del referendum del 22 ottobre sull’autonomia della Lombardia. Un sistema innovativo, ha aggiunto l’ex presidente del Consiglio, in grado di tutelare le istituzioni contro “i brogli della sinistra". "Dobbiamo sempre ricordarci – ha proseguito Berlusconi – quando andiamo a votare, che l’Italia ha subito cinque colpi di Stato negli ultimi 25 anni che hanno massacrato la democrazia".

"Vedo buoni segnali, sento un'aria di grande simpatia nei miei confronti, maggiore di quella che ho mai sentito in passato. Simpatia, rispetto e considerazione, quindi spero si possa portare il nostro partito ad essere superiore al 2-30% - ha detto Berlusconi aggiungendo: "questo è il programma che mi sono dato". "Tutti ridevano quando ho detto voglio costruire una città, voglio portare il Milan ad essere la squadra più titolata, voglio fare una tv che faccia concorrenza alla Rai, andremo a palazzo Chigi in due mesi. Stavolta lo dico: arriveremo al 25-30%. Sarà la mia ultima battaglia. Sono sicuro di non sbagliare". Quindi l'ex premier ha ribadito: "Non c'è nessuna possibilità di alcuna coalizione con il Pd. Siamo distanti per storia, ideali e valori: per tutto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Berlusconi torna a Palermo in vista delle Regionali: "Sarà una grande vittoria"

PalermoToday è in caricamento