Sabato, 24 Luglio 2021
Regionali Sicilia 2017 Tribunali-Castellammare

Regionali, Licciardi in corsa per l'Ars con il Pd

Inizia la competizione elettorale del candidato Attilio Licciardi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Si è svolta domenica la presentazione della candidatura di Attilio Licciardi per le prossime regionali del 5 novembre. Presso la sua segreteria politica, sita in via Magione 36, e alla presenza dei deputati nazionali del Partito Democratico Gea Schirò e Giuseppe Lauricella, del responsabile organizzazione regionale dell'area che fa riferimento al ministro Orlando Nino Luciano Tilotta e di molti esponenti della società civile provinciale palermitana tra cui il prof. Salvatore Nicosia, presidente dell'istituto Gramsci siciliano, Licciardi ha presentato le linee guida che caratterizzeranno la sua candidatura. "La Sicilia che non ti aspetti - dichiara Licciardi - è quella che dice le cose come stanno, usando un linguaggio di verità. Innanzitutto dobbiamo parlare di lavoro e diritti, di turismo e ambiente, di aree interne e piccoli comuni, di sanità e di politiche sociali, di interventi a sostegno dello sport e di beni culturali: dobbiamo creare una rete per unire al meglio queste parole. Adottare buone prassi, creare programmi per l'occupazione giovanile, considerare l'ambiente come fattore di sviluppo, destagionalizzare l'offerta turistica, rendere accessibile a tutti il nostro immenso patrimonio culturale, architettonico, archeologico, paesaggistico e naturale". A sorpresa è intervenuto in diretta telefonica il ministro Andrea Orlando: "La candidatura di Licciardi incarna un progetto unitario e da voce ai tanti amministratori, a tanti compagni e compagne impegnati ogni giorno sul territorio che incontrano le difficoltà dell'amministrazione locale. Nel contesto palermitano, è l'unica vera candidatura di rinnovamento. I sostenitori della rottamazione dovrebbero essere imbarazzati, contando sul fatto che alcuni di loro sono presenti all'ARS dai tempi di Garibaldi. Credo che se si vuole rinnovare la classe dirigente, il sostegno e il voto a Licciardi siano il modo migliore per proseguire su questa strada, anzi per iniziare seriamente questa strada". Anche il candidato alla presidenza della Regione Sicilia Fabrizio Micari è intervenuto, ribadendo di guardare con fiducia al futuro della Sicilia, chiamando tutti i presenti a contribuire a far vincere le ragioni del centrosinistra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali, Licciardi in corsa per l'Ars con il Pd

PalermoToday è in caricamento