Regionali, Alfano lancia il ticket Micari-La Via: "Una novità contro il già visto"

Il leader di Ap ha ufficializzato l'appoggio del suo partito al candidato alla presidenza della Regione, Fabrizio Micari. Il ruolo di vice spetterà all'europarlamentare Giovanni La Via, da qui lo slogan: "MicariLavia giusta..."

Angelino Alfano

Fiducia nel risultato delle urne e slogan nuovo di zecca: "MicariLaVia giusta...". Il leader di Ap, Angelino Alfano, stamani ha ufficializzato con una conferenza stampa l'appoggio del suo partito al candidato alla presidenza della Regione, Fabrizio Micari. Se tutto andrà secondo i piani della coalizione (l'attuale rettore dell'ateneo palermitano è sostenuto anche dal Pd ed è stato fortemente voluto dal sindaco Orlando ndr), il ruolo di vice spetterà all'europarlamentare Giovanni La Via, da qui lo slogan.

"Siamo molto soddisfatti della scelta a cui si è arrivati perchè Fabrizio Micari è la carta migliore contro il M5s, la scelta migliore della competenza contro il dilettantismo", ha spiegato Alfano. La scelta di "un rettore di nuova generazione" viene presentata come "una novità contro il già visto".

"A La Via - ha sottolineato Micari - mi accomuna il percorso professionale e l'impegno per la nostra terra. Ho avuto anche modo di apprezzare la chiarezza dei punti programmatici che ha esposto questa mattina, che potranno costituire una solida base per l'azione di governo. Sono quindi fortemente convinto dell'opportunità di lavorare in tandem con lui. Tenendo conto della logica di civismo politico che caratterizza la coalizione, composta da diverse forze politiche che hanno scelto quale guida un esponente della società civile ritengo d'altra parte opportuno che la formalizzazione del ticket avvenga dopo avere sentito le diverse forze".

Il M5S

Alfano non ha perso l'occasione per un duro attacco al Movimento Cinque Stelle, che nell'Isola candida Giancarlo Cancelleri: "Quella di Micari è la scelta migliore contro i 5 stelle: la competenza contro il dilettantismo. Micari è l'unica vera novità contro il dejà vu, gli altri due (Cancelleri e Musumeci) sono gli stessi sconfitti cinque anni fa".

La Sicilia e Roma

Secondo Alfano: "Il voto siciliano non è un test nazionale, sono d'accordo. La Sicilia è la Sicilia, importantissima ma diversa dalla dimensione nazionale. Le alleanze nazionali l'italicum non le prevede e mi pare che ci sia gran trambusto su questo come se le alleanze fatte qui siano quelle nazionali. In Sicilia abbiamo ripercorso il modello dell'alleanza che ha già vinto a Palermo". 

Botta e risposta (con querela) con Salvini

La presentazione della candidatura di Micari è stata l'occasione per uno scontro a distanza con il leader della Lega Matteo Salvini. "Il mio impegno - ha detto Alfano - è di non consegnare la Sicilia a Salvini, è stato lui a scegliere il candidato del centrodestra e io non dimentico che Salvini voleva fare bus separati per i terroni". 

Immediata la replica del Carroccio: "Da Alfano dichiarazioni da disperato poltronaro. Per lui è pronta una querela. Farebbe meglio a pensare alle migliaia di clandestini che ha fatto sbarcare in Sicilia e che i siciliani mantengono da anni". Ma dall'ufficio stampa di Alfano la risposta non si è fatta attendere: "Perfetto. Ci si vedrà in tribunale. Ci sarà da divertirsi". 

Presente alla conferenza anche il segretario nazionale di Centristi per l'Europa Gianpiero D'Alia.  "Abbiamo condiviso la scelta di Fabrizio Micari - ha spiegato - perchè è un moderato, uno dei più giovani rettori delle università italiane e il rettore della più grande università del Mezzogiorno, a contatto quotidiano con i giovani e impegnato nella ricerca, due dei temi centrali della nostro programma elettorale. E rappresenta un punto di equilibrio fondamentale di questa coalizione ampia che sta insieme non per convenienza ma per convinzione, con un progetto che è politico ed è civico per la regione. Dal nostro punto di vista, quindi, è il candidato ideale". 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Francesco Benigno in tv: "Mio padre mi legava con le catene, ho dormito dappertutto"

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento