Venerdì, 14 Maggio 2021
Regionali Sicilia 2012

Regionali, 4a rilevazione Datamonitor: Crocetta insidia Musumeci

Il candidato del Pd cresce di un punto e si attesta al 29,5% contro il 30% del rivale. Miccichè sempre terzo, ma in calo. Primo partito fra quelli in corsa per l'Ars è il Pd, continua a scendere il Pdl. Guadagna l'Udc

Quarta rilevazione Datamonitor per BlogSicilia.it sull'elezione del presidente della Regione e per il rinnovo dell'Ars. Nello Musumeci sempre più insidiato da Rosario Crocetta che cresce di un punto. Primo partito fra quelli in corsa per l'Ars è il Pd, continua a scendere il Pdl. Guadagna l'Udc.

Nello Musumeci, in corsa per Pdl, Cantiere Popolare e per la Destra, continua a perdere consenso, cedendo mezzo punto rispetto alla scorsa settimana quando Datamonitor lo dava al 30% e si attesta adesso al 29,5%. Al contrario, Rosario Crocetta, candidato di Pd e Udc risale ancora di un punto percentuale, passando dal 28 al 29% in questa quarta settimana di sondaggi.

Cambia l'intenzione di voto per Gianfranco Miccichè: mantiene la terza posizione ma con un -2% nelle rilevazioni, dal 20 al 18% dei favori degli elettori. Cresce invece Claudio Fava, che passa dal 10 al 11,5%. Perde Giancarlo Cancelleri del Movimento 5 Stelle che cede un punto percentuale in questa quarta rilevazione passando dall8 al 7% dei consensi. Primo fra gli outsider, invece, sale Mariano Ferro dei Forconi col 2,2%. Cateno De Luca del Movimento Rivoluzione siciliana ottiene il 2% dei voti fra gli elettori siciliani, intervistati da Datamonitor. Infine Davide Giacalone del Movimento LeAli alla Sicilia scende dall'1 allo 0,8% dei consensi.

Alta la percentuale degli indecisi che si incrementa dal 42,6 al 43,1% dei consensi. Tra le liste per il rinnovo dell'Ars, le intenzioni di voto registrate ribaltano gli equilibri di forza: primo partito è il Pd con il 20% dei consensi guadagnando due punti; gli stessi che perde il Pdl che passa dal 20 al 18% di questa quarta rilevazione. La Destra, il partito che esprime il candidato alla presidenza della Regione, in corsa con Crocetta per la vittoria, scende di un punto e passa dal 6 al 5%; cresce invece il risultato attribuito all'Udc che guadagna un +1% passando dal 10 all'11% dei consensi. Invariati i risultati del Pid e di Fli, al 4 e al 2% sin dalle prime rilevazioni di Datamonitor per BlogSicilia.it.

Il partito dei siciliani invece dall’11,5 tocca quota 12% mentre Grande Sud, partito che esprime la candidatura di Gianfranco Miccichè cede un 1%, passando dal 6,5 al 5,5%. Cede uno 0,5% anche Sel che in questo sondaggio raggiunge il 4% delle preferenze. Stabile il risultato dell'Idv che resta da tre settimane al 4%. Rivoluzione Siciliana di Cateno De Luca mantiene lo stesso risultato del candidato presidente, ovvero il 2% dei voti fra le intenzioni di voto. Come il Movimento 5 Stelle che racimola il 7% che è  la stessa preferenza attribuita al candidato Giancarlo Cancelleri. Sotto il 2% tutti gli altri partiti: Federazione della sinistra all’1,5%; Verdi allo 0,5%; Forconi all'1,5; LeAli alla Sicilia 1%. Astensionisti o indecisi nel voto ai partiti crescono e raggiungono il 45,9%.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali, 4a rilevazione Datamonitor: Crocetta insidia Musumeci

PalermoToday è in caricamento