Mercoledì, 16 Giugno 2021
Regionali Sicilia 2012

Miccichè fa tappa a San Giuseppe Jato, striscione di protesta in piazza

Oggi il candidato di Grande Sud alla presidenza della Regione farà un comizio in paese. Il gruppo "Restare per cambiare" gli dedica la scritta: "La memoria dell'antimafia non si tocca"

Lo striscione di protesta contro Miccichè

Oggi Gianfranco Miccichè fa tappa a San Giuseppe Jato per il suo tour elettorale. L'arrivo del candidato di Grande Sud alla presidenza della Regione Sicilia però sembrerebbe non essere gradito da tutti. Nella notte, infatti, accanto all'iscrizione marmorea che ricorda i giudici Falcone e Borsellino, ai quali è intitolata la piazza centrale del paese, è comparso uno striscione con la scritta "La memoria dell'antimafia non si tocca".

L'iniziativa di un gruppo di ragazzi e ragazze jatini, raccolti nel gruppo "Restare x Cambiare" ha lo scopo di riaffermare l'importanza della memoria e della conoscenza della storia della mafia e dell'antimafia per far maturare tra la gente una consapevolezza civica e sociale nuova e per spingere avanti, verso un nuovo modello di sviluppo, il cammino della Sicilia.

E' anche un modo molto semplice ed efficace per prendere le distanze da quanto dichiarato da Miccichè in merito all'intitolazione dell'aeroporto di Punta Raisi a Falcone e Borsellino: "Continuo ad essere convinto che intitolare l'aeroporto di Palermo a Falcone e Borsellino, significa che ci si ricorda della mafia. L'aeroporto di Palermo lo intitolerei ad Archimede o ad altre figure della scienza, figure positive".

Prende le distanze dalla protesta l'ex sindaco Giuseppe Siviglia (dello stessa parte politica dell'onorevole Miccichè) che per 10 anni ha amministrato il Comune di San Giuseppe Jato. Il Coordinatore regionale della conferenza dei sindaci così commenta la comparsa dello striscione: "Di questi cuccioli della politica bisognerebbe conoscere nomi e cognomi per capire a chi appartengono leggendo il pedigree". "Le posso assicurare - continua il dirigente - che 9 anni di governo Maniscalco e 10 anni di amministrazione Siviglia non hanno consentito alla mafia di speculare sugli affari della pubblica amministrazione".

Su Gianfranco Miccichè, che oggi pomeriggio alle 18.30 parlerà all'interno di uno dei cinema di Siviglia dice "è un'uomo delle istituzioni che ha rispetto per le vittime di mafia. La frase da lui detta è stata strumentalizzata. Se avessimo voluto farlo, avremmo potuto per esempio fare lo stesso con Crocetta". Il vicesindaco si riferisce in particolare alla frase pronuncia dal candidato del Pd alle regionali "Se vincerò caccerò la mafia dalla Sicilia". Secondo Siviglia la frase sarebbe offensiva nei confronti di tutti coloro che hanno combattuto la mafia pagando con la vita.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miccichè fa tappa a San Giuseppe Jato, striscione di protesta in piazza

PalermoToday è in caricamento