Sabato, 25 Settembre 2021
Regionali Sicilia 2012

Alfano riduce il campo a due candidati “La scelta è tra Musumeci e Crocetta”

Il segretario del Pdl a Palermo per la conferenza stampa di fine campagna elettorale: "E' indispensabile non disperdere il voto tra altri candidati senza chance di successo"

Dieci candidati in corsa per Palazzo d'Orleans? Secondo Alfano solo due hanno possibilità di successo. "La scelta definitiva è tra Nello Musumeci e Rosario Crocetta", ha detto il segretario del Pdl questa mattina a Palermo per la rituale conferenza stampa di fine campagna elettorale. "Tutti coloro che vogliono una Sicilia non governata dalla sinistra - ha aggiunto - votino per Musumeci. E' indispensabile non disperdere il voto tra altri candidati senza chance di successo. Musumeci restituirà alla Sicilia quella buona reputazione persa con la gestione di Lombardo".

APPELLO AL CAMBIAMENTO.  "I siciliani votino il Pdl incoraggiando lo sforzo di grande cambiamento voluto da Berlusconi. I siciliani dimostrino che il Pdl c'è, che è in campo e può dare un buon risultato", ha aggiunto Alfano. "Le nostre proposte -ha detto- sono finanziate con i tagli agli sprechi e alla spesa pubblica improduttiva. Nei primi cento giorni il governo siciliano proponga al Parlamento drastici tagli della politica".

INTRECCI POLITICI. Mutamenti di leadership all'interno dei partiti in conseguenza all'esito del voto siciliano? Alfano è convinto di no. "Il patto nazionale di sinistra - spiega - prevede l'accordo tra Bersani e Vendola, il patto regionale della sinistra prevede l'accordo tra Bersani e Casini. Anche se dovesse vincere la Sinistra in Sicilia, Bersani non smonta il patto con Vendola perchè a Palermo ha vinto con Casini e quindi non cambia nulla a sinistra. Nel nostro campo, nel centrodestra, la candidatura di Musumeci è sostenuta da un unico partito nazionale, il Pdl e da una lista Musumeci dentro la quale vi sono varie componenti e dal Cantiere popolare, quindi non si può parlare anche qui di cambiamenti".

GRILLO. "Se i risultati ottenuti da Grillo in Sicilia saranno determinante anche per il voto nazionale lo scopriremo solo vivendo", dice il segretario del Pdl, che scherzando cita una celebre canzone di Lucio Battisti. "La cosa certa -aggiunge- è che noi abbiamo un solo modo per contrastare l'antipolitica, mettere in prima fila persone perbene capaci e in gamba, che dimostrino che si può fare politica senza rubare".


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alfano riduce il campo a due candidati “La scelta è tra Musumeci e Crocetta”

PalermoToday è in caricamento