Elezioni comunali 2012

Vendola punta su Rita Borsellino: "E' la persona giusta per la città"

Anche il leader di Sel a Palermo per sostenere la candidatura dell'eurodeputata: "Rappresenta l'antigattopardismo e l'antitrasformismo, è in grado di risollevare il Comune dal dissesto"

Martedì scorso Bersani, ieri Di Pietro, oggi Nichi Vendola. La staffetta in cui si sono avvicendati i leader dei partiti del centrosinistra che sostengono la candidatura di Rita Borsellino alle primarie di domenica, la dice lunga su quanto Palermo sia considerata una tappa fondamentale per gli equilibri politici nazionali. E non soltanto perché il capoluogo siciliano è la città più importante chiamata al voto alle prossime amministrative.

Questo pomeriggio, parlando delle primarie, il leader di Sel le ha definite come “una gara di idee, un confronto sulla credibilità dei percorsi nel tentativo di allargare il recinto del centrosinistra verso le forze della cittadinanza attiva”. Rischio inquinamento? “Soltanto se si muovono le truppe ‘cammellate’, ma se Palermo sente le primarie come un'occasione, allora non ci sarà nessun inquinamento ma un risultato bello come un'onda di pulizia”. Sulla falsariga di quanto detto ieri da Antonio Di Pietro, anche Vendola auspica un centrosinistra unito dopo le primarie, ricostruito attorno a Rita Borsellino “visto che non ha partecipato alla gara degli insulti”. Secondo il segretario di Sel, l'eurodeputata “rappresenta l'antigattopardismo e l'antitrasformismo, la persona giusta in grado di risollevare una città devastata dal centrodestra”. Una figura pulita e non disposta a scendere a patti con nessuno, che “non c'è bisogno di telefonate anonime e minacce per sapere che è un personaggio scomodo per certa Sicilia e certa Palermo”, ha detto Vendola, condannando la notizia delle minacce giunte all’eurodeputata nel pomeriggio e su cui stanno indagando gli inquirenti.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendola punta su Rita Borsellino: "E' la persona giusta per la città"

PalermoToday è in caricamento