Mercoledì, 16 Giugno 2021
Elezioni comunali 2012

Già cominciata la corsa a sindaco Lagalla candidato: il Pdl dice sì

In un’intervista rilasciata a Repubblica il rettore dell’Università ha deciso di scendere in campo per il dopo Cammarata. Scelta gradita a tutti. Fuori dal coro solo il senatore Vizzini e Scoma

Il Retttore Roberto Lagalla mentre inaugura una piscina al Cus

E’ partita con qualche mese di anticipo la campagna elettorale per il nuovo sindaco. Anche se il voto è previsto solo nella prossima primavera, centrodestra e centrosinistra si stanno già muovendo per il dopo Cammarata. Secondo quanto scrive Repubblica il Pdl ha già fatto una scelta precisa e in massima parte condivisa al suo interno puntando sul rettore dell'ateneo Roberto Lagalla che, due giorni fa, in un'intervista allo stesso giornale aveva annunciato di essere pronto alla discesa in campo ma "all'interno di un progetto che vada oltre i partiti". E che eviti "la prosecuzione dell'attuale, aspro, conflitto politico che la gente non capisce più".

“Su Lagalla da tempo – si legge nell’articolo - vuole puntare il leader nazionale dei berlusconiani, Angelino Alfano. E nel partito, dal presidente dell'Ars Francesco Cascio, al coordinatore regionale Giuseppe Castiglione, quasi tutti hanno pubblicamente espresso il loro gradimento. Fuori dal coro due candidati in pectore al dopo Cammarata: il senatore Carlo Vizzini e il deputato regionale Francesco Scoma. Il primo non nasconde la sua sorpresa per avere saputo solo attraverso Repubblica della prossima discesa in campo di Lagalla. Il secondo avrebbe preferito una scelta ‘interna al partito’ e le primarie che, d'altra parte, nelle scorse settimane, erano state più volte evocate da Alfano. Praticamente pronti a tirare la volata al rettore gli ex cuffariani del Pid. Lagalla, d'altra parte, di Cuffaro è stato assessore alla Sanità”.

Si muovono le acque anche nel centrosinistra. Dopo quasi quattro anni di doppio incarico Davide Faraone ha deciso di abbandonare la poltrona di consigliere comunale. Il capogruppo del Pd a sala delle Lapidi, nonché deputato all’Ars dal 2008, ha scelto il social network “Twitter” per far sapere alla città la sua decisione. Annunciando tra l’altro (ma non era una novità visto che la notizia era nell’aria da quasi un anno) di voler concorrere per la poltrona di Sindaco alle prossime elezioni.  
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Già cominciata la corsa a sindaco Lagalla candidato: il Pdl dice sì

PalermoToday è in caricamento