Venerdì, 18 Giugno 2021
Elezioni comunali 2012

Il day after di Ferrandelli: "Non siamo qui per tagliare teste"

Il fresco vincitore delle primarie: "Mi sentirò con Bersani, Orlando e Di Pietro. Hanno vinto Palermo e i palermitani. Riconteggio dei voti? Giusto farlo". Sugli altri candidati: "Costa e Cascio i veri nemici della città"

Fabrizio Ferrandelli dopo la vittoria alle primarie

“Ci auguriamo che il comitato dei garanti lavori serenamente e che si facciano tutti i conteggi necessari”. Lo dice Fabrizio Ferrandelli, vincitore delle primarie del centrosinistra, parlando del rischio di brogli elettorali che sarebbero avvenuti ieri in alcuni gazebo. “Ieri, ad esempio - sostiene- c'è stato il riconteggio di piazza Campolo e lì risultavano 5 voti in più per me e 2 in meno per Rita Borsellino. Ben vengano. E’ normale che il giorno dopo ci possano essere delle prese di posizione ma siamo sereni”.

Non hanno peso Bersani o Di Pietro, ma “ha vinto Palermo e i palermitani, è vero che ha vinto una scelta che non è stata fatta a Roma ma a Palermo. Con Bersani e Di Pietro ci sentiremo” dice Ferrandelli e, a chi gli chiede se abbia sentito al telefono Orlando, risponde: “Ho da stamattina il telefono con la deviazione quindi non escludo che non abbia chiamato”. Invece, “non siamo qui per aprire faide o regolamenti di conti. Questa è la festa di tutti palermitani. Non siamo qui per tagliare teste”. Così il vincitore delle primarie risponde a chi  gli chiede se dopo la sua vittoria ci sia un “caso Bersani”.

Toni più duri invece nei confronti dei candidati degli altri schieramenti: “Francesco Cascio e Massimo Costa sono i veri nemici di Palermo” ha detto Ferrandelli, rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano un parere sul candidato del Terzo Polo Massimo Costa e del Pdl Francesco Cascio, anche se quest'ultima candidatura non è ancora ufficializzata. “Cascio e Costa sono due facce della stessa medaglia che ha portato la distruzione di questo territorio -ha aggiunto- per cui a maggior ragione il centrosinistra dovrà trovare le ragioni dell'unità per stare insieme”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il day after di Ferrandelli: "Non siamo qui per tagliare teste"

PalermoToday è in caricamento