Elezioni comunali 2012

Incontro Borsellino-Bersani: "Decideranno le primarie"

Almeno al primo turno, nessun accordo con il Terzo Polo. In caso di ballottaggio, si deciderà in seguito. Lupo e Di Girolamo: "Nessuno tenti di imporre diktat sulle alleanze, per il Pd sono inaccettabili"

Primarie di coalizione sperando poi in una vittoria al primo turno elettorale, dove "serve una larga riscossa civica". In caso di ballottaggio si vedrà. Sono queste le indicazione emerse al termine dell'incontro tra Rita Borsellino e il segretario nazionale del Pd, Pierluigi Bersani. Con Bersani - ha detto l'eurodeputata  - abbiamo condiviso l'importanza del fatto che a Palermo si svolgano delle primarie di coalizione. Se il popolo delle primarie darà fiducia al nostro progetto, a quel punto l'obiettivo sarà vincere al primo turno. In caso di ballottaggi, decideremo sulla scorta dei valori, dei programmi e del giudizio che esprimeranno i cittadini attraverso la partecipazione".

Dunque nessun accordo a priori con il Terzo Polo, almeno fino al ballottaggio. Poi, eventualmente, si vedrà. "L'incontro è stato utile e positivo per dare vita ad una larga riscossa civica necessaria per ricostruire Palermo dopo dieci anni di devastazione berlusconiana", hanno detto il segretario regionale del Pd, Giuseppe Lupo, e quello provinciale, Enzo Di Girolamo. "E' necessario - proseguono - rilanciare la partecipazione democratica per la scelta del candidato sindaco. Ci auguriamo che questa esigenza sia condivisa da tutti coloro che partecipano al tavolo delle primarie e che nessuno tenti di imporre diktat sulle alleanze, che per il Pd sono inaccettabili".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incontro Borsellino-Bersani: "Decideranno le primarie"

PalermoToday è in caricamento