Elezioni comunali 2012

Faraone attacca: "Dal Pd soldi alla Borsellino per le primarie"

"Ha finanziato con 40 mila euro la sua campagna elettorale", ha detto in conferenza, mostrando anche una mail. "Misiani si deve dimettere e Bersani deve intervenire" ALL'INTERNO LA FOTO DELLA MAIL

Davide Faraone

"Il Pd ha finanziato con 40 mila euro la campagna elettorale di Rita Borsellino, in particolare sono a conoscenza di un bonifico di 14 mila euro fatto alla società di comunicazioni Space". E quanto ha detto Davide Faraone nel corso di una conferenza stampa che si è svolta questo pomeriggio. E non solo. Il "rottamatore" ha anche mostrato una mail (nella foto a destra) che sarebbe stata spedita da Roma a Tonino Palmeri, coordinatore della campagna di Rita Borsellino, il cui allegato riporta la parola "preventivo". Proprio ieri Faraone aveva denunciato il sostegno del Pd nazionale alla campagna elettorale di Rita Borsellino, suscitando la reazione infastidita del tesoriere nazionale del partito, Antonio Misiani che aveva risposto parlando di "provocazione gratuita".

"Chiedo le dimissioni del tesoriere nazionale Antonio Misiani, che è colui che ha fatto il versamento e che su questo ieri ha palesemente mentito, e chiedo a Bersani di intervenire immediatamente", ha detto Faraone. "Se il segretario del partito non interviene - prosegue - significa che lui stesso è colui che ha autorizzato questa ingerenza che altera le regole delle primarie e rischia di distorcerne il risultato. La cosa grave e inaccettabile - prosegue - è che i soldi del finanziamento pubblico, soldi dei contribuenti, anche palermitani, siano usati a favore di un solo candidato, per giunta neppure iscritto al partito. Questa è una vera porcheria. Rita Borsellino, che stimo e ritengo persona corretta, non può più a questo punto raccontarci la storiella del "candidato della società civile".

Faraone sottolinea che non ha intenzione di "chiedere di invalidare queste primarie, per le quali mi sono battuto da più di un anno. Confido infatti che i cittadini di Palermo, se debitamente informati, sappiamo giudicare e scegliere per il meglio. Chiederò invece l'intervento della commissione di garanzia del Partito democratico per verificare nel dettaglio i finanziamenti che sono stati erogati da Roma. Ho infine revocato l'autorizzazione a trattenere dalla mia indennità di parlamentare regionale il contributo mensile al partito: io non ho chiesto il sostegno politico e economico di nessuno, ma non sono disposto a pagare coi miei soldi i manifesti di Rita Borsellino".

mail cs-4

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Faraone attacca: "Dal Pd soldi alla Borsellino per le primarie"

PalermoToday è in caricamento