Giovedì, 13 Maggio 2021
Elezioni comunali 2012

Rappresentante indagata, Ferrandelli: "Contro di me usato metodo Boffo"

Il fresco vincitore delle primarie replica alle accuse sui presunti brogli allo Zen: "Non permetterò a nessuno di tradire il voto dei palermitani. Orlando? E' stato sconfitto. Impari a rispettare il risultato"

Fabrizio Ferrandelli

“Contro di me c'è una campagna ordita col metodo Boffo, una macchina del fango in azione. Ma io vado avanti, non permetterò a nessuno di tradire il voto dei palermitani”. Questa la risposta di Ferrandelli in conferenza stampa sull’inchiesta aperta dalla procura che ha portato una sua rappresentante di lista allo Zen ad essere indagata per “reato elettorale”.

ORLANDO. “Chi muove questa macchina del fango? Credo che Leoluca Orlando dovrebbe rispettare il risultato - risponde ai cronisti – e lui diceva che bisognava votare il sindaco Borsorlando, ma è stato sconfitto. Capisco che gli bruci, ma c'è un posto anche per lui e per Fabio Giambrone”. Sulla rappresentante di lista indagata. “Ho conosciuto Francesca Trapani quando faceva la rappresentante di lista di Leoluca Orlando nel 2007”.

DI PIETRO. “Ho sentito il presidente dell'Idv Di Pietro al telefono, so che oggi è stato operato e gli faccio un in bocca al lupo. Abbiamo avuto una lunga conversazione molto divertente e proficua e abbiamo deciso di aggiornarci nel fine settimana per parlare delle elezioni”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rappresentante indagata, Ferrandelli: "Contro di me usato metodo Boffo"

PalermoToday è in caricamento