Elezioni comunali 2012 Politeama / Via Don Luigi Sturzo

Sindaco, Alfano presenta Costa: "Con lui possiamo vincere"

"Contiamo di essere ancora una volta il primo partito di Palermo, senza alcuna preoccupazione di debolezza", dice il segretario Pdl. Presenti anche D'Alia (Udc) e Fallica (Grande Sud)

Angelino Alfano accanto a Massimo Costa durante la conferenza stampa

Massimo Costa, atto secondo. L’ex presidente del Coni siciliano questa mattina ha (ri)presentato ufficialmente la sua candidatura per Palazzo delle Aquile, accompagnato dal segretario del Pdl, Angelino Alfano, da Gianpiero D’Alia dell’Udc e dal coordinatore regionale di Grande Sud, Pippo Fallica, che all’ultimo ha sostituito in conferenza stampa Gianfranco Miccichè. Sembra trascorsa un’era geologica da quando il 21 febbraio Costa si presentò per la prima volta al Politeama, con toni "decisi", annunciando di essere il candidato di Fini, Casini e Lombardo. “Noi abbiamo una buona chance, cioè quella di fare una buona politica senza occupare le poltrone” ha detto Alfano rispondendo ai giornalisti, “ecco perché riteniamo – prosegue - che sono deludenti coloro che prima hanno dato il sostegno a Massimo Costa e poi lo hanno ritirato non perché è cambiato il loro giudizio nei confronti di Massimo ma per calcoli politici che non hanno nulla a che vedere con il bene di Palermo”, riferendosi a quella parte di Terzo Polo che ha preso un'altra strada. E poi svincola Costa da qualsiasi gioco di partito: "Siamo qui per dire a Massimo che può fare ciò che ritiene giusto. Metteremo al suo fianco tutta la forza del nostro partito, ma saremo leggeri come una piuma, riconoscendo l’autonomia delle sue scelte".

Quella di oggi è stata una presentazione dai toni decisamente più pacati. Molte le persone che hanno seguito in prima persona l’evento e con il parterre ricco di esponenti politici: dal presidente dell’Ars Francesco Cascio (ringraziato da Alfano per aver anteposto il progetto politico alle ambizioni personali di una candidatura) alla senatrice del Pdl Simona Vicari, dal coordinatore cittadino del Pdl Giampiero Cannella al senatore Enrico La Loggia. E a spiegare perché il Pdl abbia scelto di sostenere Massimo Costa piuttosto che presentare un candidato del partito, ci pensa lo stesso Alfano: “In Sicilia il Pdl sta cogliendo la voglia di cambiamento che c'è nella gente e sta sostenendo una candidatura civica. È il motivo per cui abbiamo scelto Massimo Costa”. Alfano che non mostra alcuna incertezza e conta di rappresentare “ancora una volta il primo partito di Palermo, senza alcuna preoccupazione di debolezza”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Gianpiero D’Alia, che sottolinea come la candidatura di Costa sia stata “sposata fin dall’inizio dall’Udc”. Ottimista anche Fallica, secondo cui “c’è la possibilità di vincere già al primo turno”.

E Costa? L’obiettivo, secondo il candidato, va oltre le elezioni, “per pensare a governare la città”. E dà appuntamento al 21 marzo per presentare ufficialmente il programma. Alla fine c'è stato un simpatico siparietto, con Costa che, in perfetto stile sportivo, ha regalato ad Alfano, D'Alia e Fallica, una maglia da calcio con il logo della candidatura e i loro nomi e la data delle elezioni stampati dietro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindaco, Alfano presenta Costa: "Con lui possiamo vincere"

PalermoToday è in caricamento