Venerdì, 18 Giugno 2021
Elezioni comunali 2012

Aricò presenta il suo programma: "La Favorita come il Central Park"

Tra i vari punti, la creazione di due tangenziali, un nuovo polo fieristico e un "bus del mare" che colleghi le borgate marinare. Si chiama "Palermo bellissima" e prevede anche l'abolizione delle zone blu

La Favorita come il Central Park di New York, due nuove tangenziali, eliminazione delle “zone blu” e un vero e proprio bus del mare: un vaporetto che colleghi tutte le borgate marinare, da Sferracavallo ad Acqua dei Corsari. Sono solo alcuni dei punti del programma elettorale “Palermo bellissima” presentato questa mattina da Alessandro Aricò, candidato a sindaco sostenuto dalle liste Fli, Mpa, Mps, Api e movimenti civici, Palermo Avvenire e Chiamalacittà. “Palermo ritornerà a splendere – dice Aricò - con la competenza, il lavoro e la passione, senza dare spazio al personalismo”.  


Ecco quali sono i punti principali del programma illustrato da Aricò: Informatizzazione di tutti gli uffici comunali per snellire la burocrazia, con una riduzione della spesa corrente del 25 per cento per sgravare il bilancio comunale. La creazione di una holding per le società ex-municipalizzate e di pari passo l’avvio del prepensionamento per i dipendenti comunali che ne hanno maturato i requisiti. Ambiente, rifiuti ed energia in primo piano, con la raccolta “porta a porta” e l’istituzione di “isole ecologiche” in ogni circoscrizione all’insegna del “se ricicli ci guadagni” non solo in termini ecologici ma anche economici. Una graduale eliminazione delle “zone blu” per i parcheggi che verranno sostituite dal sistema delle zone a disco orario. "La prima ora sarà gratuita - specifica Aricò - mentre le successive a pagamento. Saranno esclusi i residenti, a cui basterà esporre copia della carta di circolazione. Commercianti e professionisti, dipendenti inclusi - conclude il candidato sindaco - pagheranno un prezzo simbolico ogni anno soltanto per coprire le spese d’istruttoria". E poi ancora isole pedonali per favorire la mobilità urbana e l’introduzione di un “bus del mare”.  La costruzione di due nuove tangenziali, una interna ed una esterna, per snellire il traffico sulla circonvallazione e la realizzazione di un “bike sharing”. Tra le necessità illustrate da Aricò, quella di un nuovo polo fieristico, oltre a  nuovi mercati della frutta e del pesce. Infine, la riqualificazione della Favorita, trasformandola in una Central Park palermitana.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aricò presenta il suo programma: "La Favorita come il Central Park"

PalermoToday è in caricamento