Lunedì, 26 Luglio 2021
Elezioni

Sindaco e Consiglio, nel Palermitano 26 Comuni al voto: a Partinico una poltrona per 8

Il 10 giugno si torna alle urne: in 63 si contendono la poltrona di primo cittadino. Polemiche e curiosità: a Collesano in pista il commissario straordinario Mastrolembo Ventura; a Gratteri, Giuliana e Sclafani Bagni un solo candidato

Il 10 giugno saranno 26 i Comuni palermitani in cui si voterà

Sono 63 i candidati a sindaco nei 26 Comuni della provincia di Palermo chiamati al voto il prossimo 10 giugno. La pattuglia più nutrita di aspiranti alla poltrona di primo cittadino è a Partinico, dove saranno in otto a sfidarsi. Sorprese, curiosità, polemiche e dietrofront hanno contraddistinto le ultime concitate ore di campagna elettorale, dominata - eccetto pochi casi - da una moltitudine di liste civiche e schieramenti ibridi.

Partiamo proprio da Partinico, dove al fotofinish correrà per la fascia tricolore anche Pietro Rao, ex parlamentare nazionale. Il centrodestra si compatta su Maurizio De Luca, che potrà contare sul sostegno di Forza Italia, Diventerà Bellissima, Idea Sicilia - Popolari autonomisti e la lista Rete civica per De Luca (che raggruppa Udc e Fratelli d'Italia). Spaccatura invece nel Movimento 5 Stelle: Gaetano Costanzo, che ha ottenuto l'utilizzo del simbolo, è il candidato "ortodosso"; Gaetano Porcasi lo "scissionista". Il presidente del Consiglio comunale uscente, Filippo Aiello, si candida con la lista Partinico Protagonista e Democratica. Completano il quadro la consigliera comunale uscente Maria Grazia Motisi, il professore Mauro Nicolosi e l'impiegato delle Poste Salvo Nobile.

Urne aperte fino alle 23: ecco come si vota

A Casteldaccia ritorna in pista l'ex deputato regionale del Megafono, Giovanni Di Giacinto. In passato già sindaco, dopo la mancata rielezione all'Ars, Di Giacinto riparte dal suo Comune. Se la dovrà vedere con altri quattro candidati: il Movimento 5 Stelle punta le sue fiches su Giuseppe Clemente; mentre sono ascrivibili a liste civiche le candidature di Carmelo Frascati, Maurizio Nasca e Giuseppe Guttilla.

Un altro big della politica, Franco Ribaudo - deputato nazionale uscente del Pd - è nuovamente candidato a sindaco a Marineo. Contro di lui Antonino Greco (nipote dell'ex deputato regionale del Mpa Giovanni), che ha coagulato attorno a sé le forze di centrodestra. L'ex presidente della Provincia Pietro Puccio, più recentemente alla guida del Gal Golfo di Castellammare, sfiderà a Capaci Erasmo Vassallo.

Colpo di scena a Collesano: il commissario straordinario del Comune Domenico Mastrolembo Ventura è candidato. Il temporaneao ritiro era quindi solo una mossa tattica per mettere a tacere le polemiche da più parti sollevate. Polemiche che, all'indomani dell'ufficializzazione della candidatura, sono tornate più aspre che mai nel paese delle Madonie. Adesso quindi scatta la sfida agli altri due pretendenti alla poltrona di primo cittadino, ovvero Giovanni Meli e Michele Iannello. 

A Lercara Friddi, l'uscente Giuseppe Ferrara se la vedrà con Luciano Marino. Entrambi si presentano con una lista civica. Ferrara, cugino dell'ex senatore Mario (con il quale ha da tempo interrotto ogni rapporto), raccoglie "pezzi" di centrodestra e centrosinistra. Idem Marino, che può contare sul sostegno del consigliere comunale di Palermo Fabrizio Ferrara (Mov139). Un altro orlandiano - con un passato nel centrodestra - è Antonio Rini, che a Ventimiglia riprova a centrare il secondo mandato consecutivo. Giovanni Cavera sarà lo sfidante.

Campagna elettorale a stelle e strisce a Torretta. C'è anche l'imprenditore italo-americano Gianni Mannino tra i quattro candidati a sindaco. Mannino portà contare su uno sponsor politico d'eccezione: l'ex consigliere comunale di Palermo Angelo Figuccia che, assieme ai figli Vincenzo (deputato all'Ars) e Sabrina (consigliere a Sala delle Lapidi), è impegnato nella campagna elettorale nel piccolo centro alle porte di Palermo. In lizza pure il sindaco uscente Salvo Gambino, Rosa Maria Schiavo e Rosario Candela.

Un solo candidato sindaco in corsa a Gratteri, Giuliana e Sclafani Bagni, dove rispettivamente Giuseppe Muffoletto, Francesco Scaripinato e Giuseppe Sollazzo dovranno soltanto superare il quorum (il 50% di preferenze dei votanti) per essere eletti.

Ecco tutti i Comuni al voto e i candidati sindaco:

Alimena
Baucina
Campofelice di Roccella
Campofiorito
Capaci
Casteldaccia
Castronovo di Sicilia
Cefalà Diana
Cerda
Collesano
Contessa Entellina
Geraci Siculo
Giuliana
Gratteri
Lercara Friddi
Marineo
Montemaggiore Belsito
Partinico
Roccapalumba
Sciara
Sclafani Bagni
Torretta
Ustica
Ventimiglia di Sicilia
Vicari
Villafrati

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindaco e Consiglio, nel Palermitano 26 Comuni al voto: a Partinico una poltrona per 8

PalermoToday è in caricamento