menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ugo Forello

Ugo Forello

Forello candidato del M5s, Addiopizzo prende le distanze: "Siamo apartitici"

L'associazione, fondata dall'avvocato selezionato dai grillini per concorrere alle elezioni amministrative del 2017, "rispetta ma resta estranea alla scelta". Vozza su Forello: "E' come la Boldrini"

Il giorno dopo la scelta di Forello come candidato sindaco del Movimento 5 Stelle alle prossime elezioni comunali, Addiopizzo - di cui Forello è stato il fondatore - prende le distanze. "Rispetto alla scelta dell'ex socio Ugo Forello di aderire ad un soggetto partitico, oggi sentiamo il dovere di dire con determinazione che ne restiamo estranei, pur rispettandola. Inoltre apprezziamo e abbiamo fortemente condiviso la sua coerente scelta di non avere più affidati incarichi legali per i processi in cui Addipizzo sarà presente per l’attività che essa continuerà a svolgere nel territorio".

L'associazione ci tiene a sottolineare che "la politica che si fa scelta, strada, confronto, rete e infine cambiamento dal basso, che altro non è che la condivisione più larga e partecipata dell’impegno che ognuno deve all’altro, è la più bella delle politiche possibili. Fuori dai partiti, fuori dalle istituzioni. Cionondimeno non ci siamo mai tirati indietro dal confronto con gli attori delle istituzioni e dei partiti, quando questo poteva servire per spronare, per stimolare, per fare emergere responsabilità, opportunità, e laddove ce ne fossero le condizioni anche per collaborare. E siamo sempre rimasti apartitici e questo per noi è un assioma che è e resta caratteristica identitaria forte e imprescindibile. Noi continuiamo, ancorati a ciò che siamo e abbiamo costruito con voi".

Nessun commento (ancora) da Forello su questa scelta di campo di Addiopizzo. Il candidato sindaco però, dopo le dichiarazioni rilasciate ieri subito dopo la vittoria sull'altro finalista del Movimento Igor Gelarda, ha pubblicato un videomessaggio al quale affida la sua ricetta per la vittoria: "Si vincerà solo insieme, bisogna andare avanti con una rinnovata unione. Insieme alla squadra che si è formata potremo dare vita a una nuova stagione per Palermo e i palermitani". L'avvocato civilista rivolgendosi poi ai grillini palermitani ribadisce la gioia per la sua "nomina": "Per me è un onore e un onere, una grandissima responsabilità". 

Molto stupido dalla scelta che la base palermitana ha fatto scegliendo Forello, il referente provinciale di Noi con Salvini a Palermo Vozza che affida ad una nota tutte le sue perplessità. "Non è infatti un mistero che tale signore abbia delle posizioni politiche favorevolissime all'immigrazione - spiega Vozza -. Dunque, a questo punto i grillini hanno gettato la maschera: il loro candidato sindaco è come la Boldrini e il Movimento ha delle idee di sinistra".  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento