Elezioni, Rosi Pennino tra amarezza e orgoglio: "Non ho venduto la coscienza"

L'assessore designato dal candidato sindaco Fabrizio Ferrandelli commenta su Facebook il responso delle urne, che vede l'affermazione a primo di Leoluca Orlando

Rosi Pennino in lacrime abbraccia Ferrandelli

"Le scelte quando si fanno con convinzione e coraggio mettono nel conto la vittoria o la sconfitta, ho messo cio che so fare, a disposizione di un progetto ed un percorso in cui ho creduto e di cui non ho rimpianti". Lo scrive sulla sua pagina Facebook Rosi Pennino, assessore designato dal candidato sindaco Fabrizio Ferrandelli, quando ormai sono state scrutinate circa metà delle sezioni e si profila una netta vittoria a primo turno per l'uscente Leoluca Orlando.

LEGGI ANCHE: CORSA A SINDACO, LO SPOGLIO IN DIRETTA

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Le accuse infamanti di questi mesi - aggiunge Rosi Pennino -  vengono rispedite ai mittenti: resta l'esperienza bellissima di un gruppo di giovani liberi che senza padrini nè padroni hanno saputo dire no alla vecchia politica. Restano la mia scelta di passione per il sociale e le mie battaglie per costruire una Palermo più giusta. Continuerò a fare le mie battaglie consapevole che ad oggi non hanno risposte. Ho scritto un bel programma per il sociale e mi auguro che venga usato, ho messo al centro più volte il bisogno delle periferie e mi auguro che si prenda atto del loro abbandono...mi sento coerente e a posto con la mia coscienza, una coscienza che non ho venduto dopo 5 anni di opposizione. Per la gioia di chi non saputo risolvere neppure un problema sui disabili continuerò a occuparmene. Resto una donna di sinistra che non si riconosce in un modello che a Palermo chiamate 'fare cose di sinistra' ..perche purtroppo non ne ho visto fare neppure una..#buongiornopalermo a testa alta e schiena dritta io sempre gratis di battaglie vere mi sono occupata e continuerò a farlo!".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mazzette per pilotare appalti da 600 milioni, trema la sanità siciliana: 10 arresti

  • Tragedia per una mamma palermitana: bimbo di 10 anni muore incastrato in un cassonetto per indumenti

  • L'incidente di Bonagia, lacrime a "Dallas": morto diciottenne

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Fallito attentato all'Addaura, la rivelazione: "Ecco chi tradì Giovanni Falcone"

Torna su
PalermoToday è in caricamento