"Rivalutazione della periferia", parla Mimmo Russo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Venerdì 27 maggio alle ore 17 si è svolto un incontro con il consigliere e candidato per il rinnovo della carica Mimmo Russo, presso la piazza Monte Grappa in zona villaggio Santa Rosalia. Un occasione informale, in cui il consigliere, ha voluto parlare e rispondere alle domande dei residenti circa i disagi e i possibili interventi da svolgere sul territorio periferico. All'evento era presente anche il candidato consigliere per la 4 circoscrizione Vincenzo Imbergamo che ha voluto appoggiare Russo nei suoi interventi di pulizia e risanamento di alcune strade, come la pulizia della via Nave e di via Paruta.

Al fine di comprendere meglio le intenzioni dei candidati sono state poste alcune domande al consigliere e al candidato per la 4 circoscrizione:

Salve consigliere, quali sono secondo lei i primi interventi da attuare per la rivalutazione delle periferie ?

Credo che i primi interventi debbano riguardare il benessere psicofisico dei cittadini. Ho un gran interesse a costruire centri di aggregazione sociale per bambini e anziani, luoghi in cui questi possano trovare svago e relazionarsi con gli altri. Purtroppo in questa società si tende a prestare poca attenzione alle esigenze di questi cittadini, gli anziani sono coloro che ci hanno preceduto e i bambini sono il futuro quindi credo che entrambi meritino un'attenzione particolare.

Questi interventi saranno attuati solo nelle periferie oppure ha intenzione di proporre centri ricreativi anche in zone centrali ?

Sono molto interessato a creare centri ricreativi anche nei cosiddetti "quartieri nobili" di Palermo, molto spesso in queste zone gli anziani tendono a sentirsi più soli rispetto a molti quartieri popolari. Credo che la scommessa sia proprio questa, fornire servizi che funzionino a tutti i cittadini, per far ciò sarebbe bello utilizzare beni confiscati alla mafia e riutilizzarli per il benessere di tutti.

Nella sua squadra ci sono molti giovani è stata una scelta casuale ? Assolutamente no, ho deciso di mettere la mia esperienza al sevizio dei giovani perché credo che sia importante trasmettere l'amore per questo mestiere, loro sono il futuro e voglio che siano preparati.

È stata posta una domanda anche al candidato di consigliere per la 4 circoscrizione Vincenzo Imbergamo:

Salve, lei è uno dei candidati più giovani nel panorama politico di queste elezioni, come crede di poter dare il suo contributo?

Partiamo col dire che i poteri dei consiglieri di circoscrizioni sono alquanto limitati. Il mio ruolo deve essere quello di portare la voce dei cittadini su temi che spesso sono trascurati dalle istituzioni, come la pulizia o il risanamento di alcune strade, credo che prima di tutto bisogna partire dall'ascolto dei cittadini. Ovviamente i residenti devono darci una mano, tutti vogliamo strade più pulite quindi non bisogna buttare rifiuti speciali nei cassonetti, bisogna denunciare un marciapiede rotto, dobbiamo farci sentire e il primo passo è quello di acquisire un po' di senso civico. La politica ci riguarda bisogna partire da noi stessi, io ci sto provando ho 22 anni, studio scienze politiche e vorrei dare il mio contributo perché credo nelle istituzioni e nel cambiamento.

I più letti
Torna su
PalermoToday è in caricamento