Elezioni comunali 2017

"Noi con Salvini", Caputo commissario provinciale: l'ira di Vozza

"Se è normale nominare un condannato in via definitiva, allora smetto di fare politica", dice Vozza. L'ex deputato del Pdl usa però toni concilianti: "Entro in punta di piedi, disponibile a lavorare con Francesco senza nessun tipo di prevaricazione"

Salvino Caputo, ex deputato regionale del Pdl, è il nuovo commissario straordinario ed unico di "Noi con Salvini" per i Comuni della provincia di Palermo che si apprestano alle elezioni amministrative della prossima primavera. A nominarlo è stato Alessandro Pagano, coordinatore della Sicilia occidentale del movimento collegato alla Lega Nord.

"Tutto il movimento si stringerà attorno a Caputo con grande impegno - spiega Pagano - al fine di portare avanti il nostro progetto insieme a Matteo Salvini in tutto il territorio siciliano. Nella provincia di Palermo, Caputo sarà il nostro punto di riferimento a livello organizzativo nei Comuni della provincia di Palermo, soprattutto in quelli che hanno imminenti scadenze elettorali. A Francesco Vozza il ringraziamento per l'opera fin qui prestata".

Proprio a Vozza però non sarebbe andata giù la nomina di Caputo. "Non condivido la scelta di Pagano né nel metodo né nel merito. Se è normale nominare commissario un condannato in via definitiva per abuso d'ufficio, decaduto dall'Ars, allora smetto di fare politica. Ho avviato delle consultazioni con i vertici della Lega Nord per capire se Salvini è al corrente di questa nomina. Per quanto mi riguarda c'è un problema politico grande quanto una casa".

Dal canto suo, Caputo getta acqua sul fuoco: "Ho chiamato subito Vozza, riconoscendogli i meriti per il lavoro fin qui svolto. E' stato alla guida del movimento in tempi difficili rispetto a quelli odierni. Sono disponibile a lavorare assieme a lui senza nessun tipo di prevaricazione. Tant'è che già domani ci vedremo per organizzare le attività sul territorio".

Toni concilianti insomma da parte di Caputo, che afferma di entrare all'interno di "Noi con Salvini" con "entusiasmo e in punta di piedi, portando la mia esperienza e il mio radicamento sul territorio". Per Caputo si tratta del ritorno alla politica attiva dopo le vicende giudiziarie che lo hanno coinvolto. Il via libera alla nomina la scorsa settimana, riferisce l'ex parlamentare regionale, "al termine di un incontro a cui oltre Pagano ha partecipato anche il coordinatore regionale Attaguile. Per me che vengo da An - conclude - le battaglie che porta avanti Salvini le sento sulla pelle". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Noi con Salvini", Caputo commissario provinciale: l'ira di Vozza

PalermoToday è in caricamento