menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni, il popolo del Movimento 5 Stelle ha scelto: Ugo Forello è il candidato sindaco

Si chiudono così le Comunarie. La piattaforma Rousseau consegna la vittoria all'avvocato e fondatore di Addiopizzo, che sconfigge il poliziotto e segretario provinciale del Consap Igor Gelarda

L’avvocato Ugo Forello è il candidato sindaco del Movimento Cinque Stelle alle elezioni comunali di Palermo. Forello, tra i fondatori di Addiopizzo, ha vinto il ballottaggio contro il poliziotto-sindacalista Igor Gelarda: ecco il responso delle votazioni online sulla piattaforma Rousseau, a cui hanno partecipato 590 iscritti certificati al M5S residenti a Palermo. Forello ha conquistato 357 voti; mentre Gelarda si è fermato a 233. 

È questo l’epilogo delle “comunarie”, competizione contraddistinta da una vera e propria faida interna al M5S e dal ritiro di numerosi candidati, sia dalla corsa a sindaco (Giulia Argiroffi, Tiziana Di Pasquale, Giancarlo Caparrotta), sia dalla lista per Sala delle Lapidi. "Sento il dovere di ringraziare tutti gli attivisti palermitani per la grande fiducia manifestata nei miei confronti. Essere scelto dai cittadini come candidato sindaco della nostra amatissima Palermo è un onore e in questo momento sono davvero emozionato per la responsabilità di cui avete investito me e tutti gli altri candidati al consiglio comunale". Queste le prime parole di Forello, che ha tenuto a ringraziare tutti i Meetup di Palermo per il lavoro svolto negli ultimi mesi.

“Un pensiero – ha aggiunto – va a Igor Gelarda, che con me ha affrontato la selezione finale. Sono consapevole che già tanto è stato fatto, ma sono altrettanto certo che la vera partita comincia adesso. Il MoVimento 5 Stelle si aprirà ancora di più al territorio, chiedendo il contributo a tutti i palermitani che vorranno farsi protagonisti di un cambiamento culturale, sociale ed economico della nostra città. Infine, un ringraziamento vorrei riservarlo al garante del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, e a Davide Casaleggio per il segnale importante che hanno saputo dare in questi mesi molto difficili, dando fiducia alla nostra città e ai tanti palermitani onesti che sognano una città migliore".

Così invece Gelarda ha commentato il verdetto delle "comunarie": "Il popolo della rete ha stabilito il più idoneo a rappresentare il M5S come candidato sindaco. A Ugo Forello va il mio pieno e totale appoggio, così come a tutti i ragazzi impegnati nelle elezioni comunali. Da oggi comincia la nostra vera battaglia per conquistare la città".

Per quanto riguarda la composizione della lista per il Consiglio comunale, si profilano le comunarie-bis. L’obiettivo è colmare il gap sulle quote rose, che si è determinato dopo il forfait di alcuni candidati vicini al gruppo dei cosiddetti “monaci”. Servono almeno quattro-cinque donne in più che verranno selezionate sempre attraverso la piattaforma online Rousseau. La legge elettorale prevede che nessun genere possa essere rappresentato oltre i due terzi dei componenti. Le donne rimaste nella lista del M5S sono dieci, meno di quanto prevede la legge in rapporto agli uomini. Ecco perché c’è la necessità di rimpinguare la lista: l’obiettivo è presentarsi alle Amministrative con 40 candidati.
 

CHI E' UGO FORELLO
Iscritto al M5S dal 2014,
ha partecipato ai tavoli tecnici di lavoro su beni comuni e fondi comunitari e da quello su appalti, trasparenza e anticorruzione. Laureato in Giurisprudenza nel 2001, si è occupato di numerosi temi che hanno ispirato il suo impegno civico (diritti umani, lotta al clientelismo e alla mafia, finanza etica, fenomeno dell'immigrazione e dell’emarginazione sociale, sviluppo ecosostenibile, energie alternative, il consumo critico, l'elaborazione della teoria e della pratica dei beni comuni, c.d. decrescita felice, l'agricoltura biologica e le pratiche sinergiche e di permacultura). 

Ha ideato e fondato il portale Cosa Libera, un innovativo motore di ricerca open source informatico ed interattivo che raccoglie le sentenze emesse dal 2005 fino ad oggi, per fatti di mafia commessi nel territorio di Palermo e provincia (cosalibera.it); e’ uno dei fondatori del Comitato Addiopizzo (addiopizzo.it), del quale è stato presidente negli anni 2005-2006 e 2011-2013 e socio fino al 2015; per questa associazione è stato promotore di diverse iniziative: dall'organizzazione della annuale festa “Pizzo Free”, alla cura e diffusione del consumo critico antiracket, dall'elaborazione della campagna dei beni comuni vs Cosa Nostra alla cura della qualità del consenso e alla diffusione di una cultura che favorisca il voto libero e consapevole. E' socio ordinario (dal 2013) del Basic Income Network (BIN) Italia, associazione impegnata a progettare e promuovere interventi finalizzati a sostenere l’introduzione di un reddito garantito in Italia (bin-italia.org/soci-ordinari); è socio (dal 2012) della Fondazione Teatro Valle Bene Comune di Roma (teatrovalleoccupato.it), esperienza unica in Italia che ha ricevuto il supporto dei più autorevoli studiosi del fenomeno dei beni comuni, da Stefano Rodotà ad Ugo Mattei, e che consiste nell'autogoverno e nell'autogestione di un bene comune (di grande valore) abbandonato dalle pubbliche istituzioni.
E’ stato fra i primi soci e correntisti nella zona di Palermo e provincia di Banca Etica, di cui sono diventato un promotore, organizzando eventi e banchetti di diffusione dei principi della finanza etica, con l'obiettivo di aumentare la base locale dei soci (2002);
Ha prestato assistenza a titolo gratuito presso il CIR (centro italiano per i rifugiati) a favore degli extracomunitari richiedenti asilo (cir-onlus.org).

Ha svolto attività di volontariato presso il doposcuola di Borgo Vecchio a favore dei bambini disagiati tra i 6 e i 12 anni (1997-2000) e presso la struttura Missione di Speranza e Carità di via Archirafi per i senzatetto e i poveri (1994-1995); L’avvocato Ugo Forello ha uno Studio Legale con sede principale a Palermo e, distaccata, a Roma: esperto in diritto civile, in diritto tributario degli enti locali, in diritto amministrativo (con specifico riferimento alla materia degli appalti, gare, procedure e bandi pubblici) e nella tutela delle persone offese da reato, con particolare attenzione ai delitti di mafia, estorsione aggravata ed usura, anche bancaria. E’ cofondatore dell'Associazione di Professionisti “Palermo Legal” (dal 2015), attiva nella promozione di una cultura giuridica chiara ed accessibile a tutti i cittadini e capace di offrire un servizio di assistenza e consulenza legale a 360 gradi (palermolega.it); responsabile dello Sportello di Solidarietà di Palermo (dal 2013), attivo in tutta la regione siciliana. Consulente giuridico e gestore del contenzioso tributario della INPA S.p.A. (dal 2008); componente dell'ufficio legale (dal 2008) della Federazione delle Associazioni Antiracket ed Antiusura Italiane – F.A.I. (antiracket.it) e dell'Ass. Comitato Addiopizzo - (addiopizzo.org); membro - a titolo gratuito - del Comitato Nazionale di solidarietà delle vittime del racket e dell'usura, istituito ex legge n.44/1999 presso il Ministero dell'Interno (2010-2011 e 2016) (interno.gov.it/it/comitato- solidarieta-vittime- dellestorsione-e-dellusura).
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento