menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli uffici della segreteria generale allestiti a Palazzo Jung

Gli uffici della segreteria generale allestiti a Palazzo Jung

Tempo scaduto, chiusi i termini per le liste: ecco candidati e assessori

Gli uffici della segreteria generale - allestiti a Palazzo Jung - esamineranno i documenti prodotti da movimenti e partiti in lizza alle elezioni. Poi spetterà alla Cecir dare il via libera definitivo alle 19 liste presentate per Sala delle Lapidi

Tempo scaduto. Alle 12 si sono chiusi i termini per la presentazione delle liste per il Consiglio comunale e le Circoscrizioni. Gli uffici della segreteria generale - allestiti a Palazzo Jung - fino a tarda sera esamineranno i documenti prodotti da movimenti e partiti in lizza alle elezioni amministrative del prossimo 11 giugno (con eventuale turno di ballottaggio il 25 giugno).

TUTTI I CANDIDATI AL CONSIGLIO COMUNALE

Sono 19 le liste per Sala delle Lapidi al vaglio della commissione elettorale. Sette i candidati a sindaco ad esse collegate: Leoluca Orlando (7 liste), Fabrizio Ferrandelli (7 liste), Nadia Spallitta, Ugo Forello, Francesco Messina, Ciro Lomonte e Ismaele La Vardera (una lista a testa). Gli aspiranti alla poltrona di primo cittadino hanno presentato anche il programma e la "rosa" di assessori designati (almeno 4).

Ecco i nomi: Antonio Gentile, Iolanda Riolo, Gaspare Nicotri, Giuseppe Messina (Orlando); Rosi Pennino, Giuseppe Labita, Giuseppe Todaro, Alessandro Arnetta (Ferrandelli); Luca Moncada, Chiara Donà delle Rose, Carmelo Sardegna, Gaetano Brucoli (Spallitta); Annalisa Giampino, Adriano Varrica, Aldo Penna e Maria Alessandra Costantino (Forello); Marco Pecoraro, Salvatore Incandela, Sabrina Bilello, Liborio Rappa (Messina); Stefano Serafini, Chiara Dell’Utri, Maria Sviridenko, Massimo Merighi (Lomonte), Davide Gentile, Totò Borgese, Benedetto Zoccola, Carmelo Caruso, Luigi Scalzo (La Vardera).

Dopo il controllo formale della segreteria del Comune, spetterà alla Commissione elettorale circondariale (Cecir) dichiarare l'ammissibilità o meno delle liste, oppure ancora richiedere un'integrazione di documenti. Tutte le decisioni verranno contestualmente comunicate alla Prefettura ed all'Ufficio Elettorale del Comune. Eventuali ricorsi al Tar potranno essere promossi nei tre giorni successivi alla bocciatura della lista. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento