Elezioni, Orlando: "Mafia e malaffare vogliono tornare a Palazzo delle Aquile"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Con la pubblicazione simultanea sul suo sito e su Facebook e la condivisione di una immagine su WhatsApp, è partita la campagna di Leoluca Orlando contro il voto di scambio "#PALERMOnonsivende".

"In questa campagna elettorale - afferma Orlando - è stato chiaro che il malaffare e la mafia stanno tentando di tornare a Palazzo delle
Aquile,
da dove li abbiamo cacciati cinque anni fa. Oggi è chiaro che i soliti burattini che muovevano la vecchia amministrazione e che hanno massacrato la città vogliono tornare ora con nuovi burattini. Nuove facce, vecchi interessi".

Per Orlando "la mafia è tornata a usare i vecchi metodi di sempre: la promessa di soldi, di favori, di posti di lavori, di pacchi di
pasta. Dove questo non basta, sono tornati i messaggi ben più espliciti e le minacce".

I più letti
Torna su
PalermoToday è in caricamento