menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pali della luce, fermate bus, muri: Palermo invasa dai manifesti selvaggi

Si avvinano le elezioni, spuntano ovunque le facce dei candidati: anche sulla segnaletica verticale. Retake ha lanciato la campagna #boicottachisporca e immortalato un po' di "furbetti"

In vista delle elezioni comunali che si terranno il prossimo 11 giugno, Palermo è stata invasa dai manifesti elettorali. Purtroppo, anche questa volta, non mancano quelli abusivi. Sono ovunque e dovunque: sulle fermate dell'autobus, sui muri, attaccati ai pali della luce e della segnaletica verticale. Per contrastare questo fenomeno Retake Palermo ha lanciato l'hashtag #boicottachisporca invitando a non votare per chi non rispetta le regole.

L'organizzazione di volontariato, nata con l'intento anche di promuove il decoro urbano, ha beccato e immortalato i "furbetti": le foto postate sulla pagina Facebook mostrano che sono diversi i candidati che hanno contribuito a deturpare la città violando il regolamento sulle affissioni. Diverse anche le liste con le quali hanno deciso di correre per conquistare un posto al consiglio comunale o nelle circoscrizioni. Gli assenti protrebbero recuperare. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento