menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni, né Forello né Ferrandelli: "Possibile" verso il sostegno a Orlando

Il partito di Giuseppe Civati (ex Pd) chiede un confronto programmatico al sindaco uscente. "Apriamo un dialogo con le altre forze della sinistra palermitana". Così il portavoce Pietro Salemi, che esclude allenze con M5S e Coraggiosi

Né con Forello né con Ferrandelli: "Possibile", il partito politico di Giuseppe Civati (ex Pd) verso il sostegno alla candidatura di Leoluca Orlando. "Chiediamo un confronto programmatico al sindaco e apriamo un dialogo con le altre forze della sinistra palermitana". A dirlo è Pietro Salemi, portavoce del comitato "Palermo prima Possibile", impegnato nell'elaborazione dei "cantieri politici" in vista delle prossime elezioni amministrative.

"Il menù del nostro programma per una buona amministrazione della città - aggiunge Salemi - prevede già alcuni ingredienti fondamentali: riportare la 'Primavera di Palermo' anche nelle periferie geografiche e sociali, cliniche legali, case dell'acqua pubblica, orti urbani, valorizzazione del parco della Favorita e istituzione del bilancio socio partecipativo".

"Per noi (e sfortunatamente siamo in pochi), i programmi e le idee - conclude Salemi - vengono prima delle gambe su cui cammineranno. Ad ogni modo, nessun cammino potrà essere intrapreso nell'ambito della candidature di Forello e Ferrandelli: il primo per assenza di tradizione politica, il secondo per eccesso di tradizioni politiche con noi incompatibili".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento