menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

5 Stelle, Di Battista tira la volata a Forello: "Con noi Palermo sarà felice"

Il deputato grillino in piazza Verdi per sostenere il candidato sindaco: "Ce la possiamo fare in tutti i comuni siciliani". Tra i primi punti del programma "un reddito di solidarietà per circa mille famiglie"

"Le nostre regole diminuiscono le possibilità di contaminazione, la politica è l'unico mestiere in cui cominci a fare peggio appena diventi un professionista". Il deputato del Movimento Cinque Stelle, Alessandro Di Battista, ha partecipato ieri sera davanti al Teatro Massimo a una manifestazione a sostegno del candidato sindaco Ugo Forello. "Ce la possiamo fare in tutti i comuni siciliani - ha detto Di Battista - e ce la possiamo fare anche alle Politiche, speriamo a breve".

Alla domanda temete più Ferrandelli o Orlando ha risposto: "Io degli altri non parlo, non parlo di Renzi figuratevi se parlo di Orlando...".  "Il Movimento cinque stelle permette ai cittadini di farsi Stato - ha detto Di Battista parlando con i giornalisti a margine dal comizio elettorale a sostegno di Ugo Forello -. Noi non abbiamo nessun conflitto di interessi con gruppi di potere, grandi banche lobby della finanza. Nessuno di noi prende un euro di rimborso elettorale, nessuno di noi e' legato al potere dei centri commerciali, nessuno di noi ha qualche corrotto da ossequiare".

Di Battista ha aggiunto: "Saremo gli unici che quando amministreremo il Paese saranno finalmente in grado di approvare quelle leggi che aspettano da trent'anni come la legge anticorruzione, sul conflitto di interessi, la legge sulla piccola e media impresa sul reddito di cittadinanza. Qui in Sicilia ma anche nel resto d'Italia grazie al voto di scambio certi soggetti possono essere rieletti, perché senza voto di scambio certi soggetti non sarebbero votati neanche dai familiari piu' stretti".

A introdurre il suo intervento l'eurodeputato Ignazio Corrao: "Ci abbiamo creduto, volevamo candidare persone nostre, persone che non hanno niente a che vedere col sistema di potere che in questa città c'è stato fino a questo momento". Poi ha parlato il candidato sindaco Ugo Forello. Tra i primi punti del programma "un reddito di solidarietà per circa mille famiglie". "Ci hanno definito ribelli, è vero, ma siamo capaci di governare - ha detto -. Siamo l'unica forza politica che ha scritto un programma collettivo, è una mappa della felicità perché noi vogliamo che Palermo sia una città felice".

All'iniziativa, che si è tenuta in piazza Verdi, ha partecipato anche una delegazione di lavoratori della Wind Tre: "Ci stanno svendendo - hanno affermato - vogliamo mantenere il nostro posto di lavoro". Tutti indossavano t-shirt nere con la scritta: "Vendesi 900 famiglie".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento