menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comunali, c'è la data del Viminale: "Si vota domenica 11 giugno"

Il ministro dell'Interno Minniti ha stabilito anche che l'eventuale ballottaggio si svolgerà il 25 giugno. A Palermo cittadini chiamati ad eleggere il nuovo sindaco, il consiglio comunale e le circoscrizioni. Alle urne anche 30 Comuni della provincia

Le elezioni comunali si svolgeranno domenica 11 giugno. Lo ha deciso il ministro dell'Interno, Marco Minniti, fissando con proprio decreto, la data per lo svolgimento delle consultazioni che porteranno all'elezione diretta dei sindaci e dei consigli comunali, nonchè all'elezione dei consigli circoscrizionali. L'eventuale turno di ballottaggio si svolgerà due settimane dopo, domenica 25 giugno. Palermo, insieme a Genova, Catanzaro e L'Aquila, è tra i quattro capoluogi di regione ad andare alle urne. I comuni italiani interessati sono 1.021 in tutto, di cui 796 nelle regioni a statuto ordinario e 225 nelle regioni a statuto speciale, dove lo svolgimento delle elezioni è fissato autonomamente, anche in data diversa da quella prevista per le regioni a statuto ordinario. Non è quindi detto che alla fine Palermo vada alle urne l'11 giugno. Spetta alla Regione confermare la data indicata.

Elezioni comunali, la Regione ha deciso: data confermata

Al voto anche 30 comuni della provincia: Alia, Altofonte, Balestrate, Belmonte Mezzagno, Bisacquino, Blufi, Bolognetta, Caccamo, Campofelice Fitalia, Camporeale, Castelbuono, Castellana Sicula, Cefalù, Chiusa Sclafani, Ciminna, Ficarazzi, Gangi, Giardinello, Isnello, Mezzojuso, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Piana degli Albanesi, Prizzi, San Cipirello, San Giuseppe Jato, Santa Flavia, Termini Imerese, Trappeto e Valledolmo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento