Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Elezioni comunali 2017

Ferrandelli punta tutto su turismo e rifiuti, nel suo team l'esperta Latimer

Il leader dei Coraggiosi chiama in videoconferenza San Francisco dove risiede il vice presidente di Zephyr Health, un'azienda di Big Data e software: "Una città pulita e organizzata può attrarre investimenti, è già accaduto con Barcellona"

Posizionare la città come destinazione attraente e attrattiva, coinvolgendo i settori trasporti e alberghiero ma anche le associazioni turistiche, e semplificare la raccolta differenziata, dopo averla estesa in tutti i quartieri e aver eliminato i rifiuti visibili dalle strade, spronando i cittadini a fare la propria parte motivandoli con l'introduzione di incentivi che alleggeriscano la bolletta. Sono questi i cardini su cui poggia la città sostenibile che non consuma risorse ai danni delle generazioni future ma instaura un circuito virtuoso, dove i cittadini sono i principali attori, sognata dal candidato sindaco Fabrizio Ferrandelli. Per realizzarla il leader dei Coraggiosi chiama in causa esperti internazionali. Oggi è stata la volta di Leilani Latimer, vice presidente Global Marketing, Partnerships & Commercial Operations per Zephyr Health, un’azienda di Big Data e software, che ha guidato precedentemente un’azienda leader mondiale di soluzioni tecnologiche per l'industria del turismo che vive a San Francisco. Il candidato sindaco ha discusso con lei in video conferenza, in diretta Facebook.  

"Ho percepito il suo vulcanico desiderio di fare qualcosa per questa terra che ho amato dal primo momento e dove ormai vengo da 30 anni – ha detto Latimer. – Ho visto la sua volontà di rinascita della città, condividendo la necessità di prendere esempio dalle best-practice delle 40 migliori città per qualità della vita. Sono contenta di essere parte del team di Fabrizio Ferrandelli che mi ha fatto dimenticare la frustrazione di quando, da turisti, giriamo per questa città splendida ma disorganizzata e sporca". Secondo la Latimer "una città pulita e organizzata può attrarre investimenti" come è accaduto dal Ciapas al Messico e alle città europee come Barcellona, che grazie al turismo hanno raddoppiato i propri numeri dal 2000 al 2013.

Domani alle 10, al comitato elettorale di piazza Sturzo, Ferrandelli e l’assessore designato all’Innovazione e smart city Alessandro Arnetta incontreranno dodici startup provenienti da tutta Italia che si occupano di innovazione tecnologica della pubblica amministrazione, tematiche al centro del programma. "Siamo convinti - dichiarano il candidato sindaco e l'assessore designato - che l’open innovation possa rappresentare un approccio rapido, a basso costo e particolarmente efficace per trasferire innovazione tecnologica, di processo e strategica alla pubblica amministrazione.  La città intelligente rappresenta un grande opportunità di miglioramento urbano e per avere realmente successo il processo di apprendimento di così tante informazioni sui rispettivi abitanti deve essere gestito in maniera ottimale supportato da una adeguata infrastruttura". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferrandelli punta tutto su turismo e rifiuti, nel suo team l'esperta Latimer

PalermoToday è in caricamento