menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Leoluca Orlando

Leoluca Orlando

Elezioni, terminate le verifiche sul sindaco: tutto pronto per la proclamazione di Orlando

La cerimonia si svolgerà a Palazzo Jung, in via Lincoln. A ufficializzare la rielezione del Professore per la quinta volta sarà Gioacchino Scaduto, presidente dell'Ufficio centrale elettorale. Ancora da completare gli accertamenti su consiglieri e circoscrizioni

Ci siamo. Leoluca Orlando verrà proclamato domani sindaco per la quinta volta. La cerimonia si svolgerà alle 10 a Palazzo Jung, in via Lincoln. Sarà il magistrato Gioacchino Scaduto - presidente dell'Ufficio centrale elettorale - a ufficializzare la rielezione del Professore.

L'Ufficio centrale elettorale in seguito proseguirà con la verifica dei verbali per decretare gli eletti al Consiglio comunale. Di pari passo procederanno gli accertamenti nelle otto circoscrizioni cittadine. Ad occuparsene saranno altrettante commissioni elettorali, sempre presiedute da un magistrato, che da più di una settimana sono al lavoro sui verbali compilati dai presidenti di seggio delle sezioni che ricadono all'interno di ciascuna Circoscrizione.

LEGGI ANCHE: LA MAPPA DEL NUOVO CONSIGLIO COMUNALE

In questi giorni non sono mancate contestazioni e segnalazioni di presunte anomalie (ad esempio verbali in bianco o con "pizzini" allegati), da parte soprattutto di candidati al Consiglio che non rientrerebbero tra i 40 eletti a Sala delle Lapidi. Il condizionale è d'obbligo visto che a stabilire l'ufficialità dei risultati delle Amministrative dello scorso 11 giugno saranno solo ed esclusivamente gli uffici elettorali. Una copia dei verbali è disponibile presso gli uffici del Comune in piazza Giulio Cesare. Si tratta di documenti cosiddetti ostensibili (ovvero che si possono mostrare), non prima però di aver presentato una formale richiesta.

La nuova legge elettorale - che ha introdotto, tra le altre cose, l'effetto trascinamento - ha creato non pochi problemi ai seggi, sottoponendo presidenti e scrutatori ad un lavoro massacrante (fino a 36 ore consecutive). Non meno difficoltosi sono gli adempimenti degli uffici elettorali, che devono effettuare controlli sui verbali di ogni singola sezione. Lavoro che richiede tempo ed attenzione. Cinque anni fa si votò il 6 e il 7 maggio per il primo turno e il 20 e 21 maggio per il ballottaggio. Il Consiglio comunale si è insediato il 9 luglio 2012. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento