Giovedì, 13 Maggio 2021
Politica

Elezioni in Sicilia verso lo spoglio unificato, Cancelleri: “Sarebbe la fine del voto di scambio”

Lo prevede un emendamento M5S al ddl di modifica della legge elettorale per le Comunali che sarà presentato in commissione Affari Istituzionali dell'Ars

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Spoglio unificato come argine al voto di scambio. Il provvedimento che mira a rivoluzionare i meccanismi di  spoglio delle schede elettorali alle prossime Comunali sarà presentato dal Movimento 5 Stelle in commissione Affari Istituzionali dell'Ars la prossima settimana.

L'atto parlamentare è un emendamento al ddl di modifica della legge elettorale per elezioni comunali e prevede, a chiusura delle urne, il trasferimento  delle schede dalle varie sezioni in cui si è votato presso un'unica sezione unificata per i Comuni con meno di 10 mila abitanti e in sezioni unificate di 15 mila cittadini aventi diritto al voto per città più grandi. Qui avverrebbe lo spoglio delle schede, alla presenza dei presidenti di seggio.

“Se l'emendamento dovesse passare – spiega il capogruppo del Movimento, Giancarlo Cancelleri - si sottrarrebbe ai  ras del voto un incredibile strumento di controllo che finora ha permesso loro di sorvegliare sull'operato degli elettori dentro le cabine. Sarebbe una grandissima e storica vittoria della democrazia e della trasparenza”.

Per mettere a punto l'emendamento, i deputati 5 Stelle e alcuni membri dello staff legale che li assiste hanno lavorato fino a tardi nei giorni scorsi.
Il provvedimento snellirebbe anche la burocrazia di supporto alle elezioni (diminuirebbe notevolmente il numero dei verbali da compilare) e ridurrebbe il numero dei rappresentanti di lista.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni in Sicilia verso lo spoglio unificato, Cancelleri: “Sarebbe la fine del voto di scambio”

PalermoToday è in caricamento