rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Elezioni regionali 2022

Musumeci agli alleati: "Il centrodestra diviso perde, perché non dovrei ricandidarmi?"

Il presidente della Regione si dice "ottimista" sul sostegno dei partiti: "Si tratta di capire se resteranno due (Diventerà Bellissima e Fratelli d'Italia, ndr) o se aumenteranno. Credo che l'esperienza del 2012 basterà"

"Per ricandidarmi alla presidenza della Regione è necessario che io sia sostenuto da almeno un paio di forze politiche, e mi pare al momento queste ci sono. Si tratta di capire se resteranno due o se aumenteranno: io sono comunque ottimista, credo che l'esperienza del 2012, quando il centrodestra andò diviso alle Regionali e perse, basterà". Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, intervenendo a Casa Minutella, in merito alla sua ricandidatura a Palazzo d'Orleans.

La candidatura di Musumeci non è ancora sostenuta ufficialmente dalla coalizione, ad accezione di Diventerà Bellissima e Fratelli d'Italia. "Un centrodestra diviso sarebbe condannato alla sconfitta", ha ribadito poi il governatore aggiungendo: "Sarebbe la prima volta che un presidente uscente non si ricandida al secondo mandato. Tutto può accadere in politica, ma ci deve essere un motivo e io aspetto che mi spieghino perché non dovrei essere ricandidato".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musumeci agli alleati: "Il centrodestra diviso perde, perché non dovrei ricandidarmi?"

PalermoToday è in caricamento