Elezioni a Capaci, M5S: "Si prendano scrutatori disoccupati"

"In merito alla procedura che si potrebbe seguire, si propone di pubblicare un avviso con il quale si invitano gli iscritti all'albo degli scrutatori a voler presentare un'autocertificazione relativa allo stato di disoccupazione o inoccupazione e la certificazione di reddito I.S.E.E"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

In occasione delle prossime elezioni Europee che si svolgeranno a fine Maggio 2014, dove il comune di Capaci dovrà avvalersi della collaborazione degli scrutatori di seggio, individuati ai sensi della legge 8 marzo 1989, N° 95. ,e considerata la grave crisi economica che ha colpito e continua a colpire la nazione e la nostra cittadina, in vista della tornata elettorale prevista, il Movimento 5 Stelle di Capaci, chiede mediante istanza presentata e protocollata al comune in data 28 aprile(protocollo n.8107) , all'Amministrazione Comunale di Capaci e in particolare indirizzata al sindaco, Avv. Sebastiano Napoli e al segretario comunale, di inserire, qualora non previsto, come ulteriore requisito per la nomina degli scrutatori gli status di "disoccupato o inoccupato e di disagiato per condizioni economiche". L'accoglimento di tale richiesta sarebbe un segnale concreto e importante, seppur piccolo, diretto alle persone che più di altri vivono un disagio economico.

In merito alla procedura che si potrebbe seguire, si propone di pubblicare un avviso con il quale si invitano gli iscritti all'albo degli scrutatori a voler presentare un'autocertificazione relativa allo stato di disoccupazione o inoccupazione e la certificazione di reddito I.S.E.E. comprovante un reddito inferiore ad una soglia di € 10.633 annui. Il comune, per i necessari controlli, potrà incrociare i dati con quelli del centro l’impiego e i CAF. Nel caso in cui il numero degli scrutatori dichiaratosi disoccupato o inoccupato dovesse essere superiore a quello necessario per i seggi elettorali, potrà essere data preferenza a chi versa da più tempo in tale stato, ed a parità di condizioni a chi ha un nucleo familiare più numeroso.

Si confida in un'attenta valutazione di quanto proposto, andando incontro a coloro che in questo momento non hanno reddito e nei confronti delle categorie disagiate tutte le attenzioni possibili per scongiurare, ove possibile, notevoli sofferenze di natura economica e sociale. L’attuale crisi economica ed occupazionale ha investito in modo drammatico il nostro territorio creando forti disagi sociali per i cittadini, in quest’ottica il movimento locale vuol porre l'attenzione in merito  alle istituzioni locali  che dovrebbero rivolgere la loro attenzione a queste fasce sociali in questa particolare tornata elettorale; si tratta di poco, ma si tratta comunque di una somma di denaro indirizzata a chi ne ha più bisogno in questo momento.,sicuri che Sindaco e l'amministrazione comunale di capaci, saranno ben lieti di aiutare i  cittadini meno abbienti accogliendo tale richiesta e l'attivazione degli uffici preposti per la procedura della selezione e nomina degli scrutatori.

Torna su
PalermoToday è in caricamento