rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Politica

L'indagine per voto di scambio, chiesta l'archiviazione per Fabrizio Ferrandelli

Sarà il gip a decidere. I fatti contestati si riferiscono alle elezioni del 2012, quando tentò per la prima volta di conquistare la fascia tricolore. L'avviso di garanzia gli fu inviato nel gennaio 2017. Ad accusarlo Giuseppe Tantillo boss del Borgo Vecchio, poi pentito

La Procura ha chiesto l'archiviazione dell'inchiesta per voto di scambio politico-mafioso a carico di Fabrizio Ferrandelli, ex deputato regionale oggi consigliere comunale de I Coraggiosi, due volte candidato sindaco. 

Il pm Caterina Malagoli, coordinata dal procuratore aggiunto Salvatore De Luca, ritiene che non ci siano i riscontri alle accuse mosse dal boss del Borgo Vecchio Giuseppe Tantillo, oggi collaboratore di giustizia. La decisione però spetta al gip.

I fatti contestati si riferiscono alle elezioni del 2012, quando Ferrandelli tentò per la prima volta di conquistare la fascia tricolore e venne sconfitto da Leoluca Orlando. L'avviso di garanzia gli fu inviato nel gennaio 2017, poco dopo l'ufficializzazione della seconda candidatura a dindaco. A inguaiare Ferrandelli non era stato un pentito qualunque, ma Giuseppe Tantillo, volto emergente della cosca del Borgo Vecchio, che insieme al padre gestiva il noto chiosco del rione.

Ferrandelli si è sempre difeso sostenendo di non avere avuto alcun contatto diretto e che i presunti favori di cui aveva parlato Tantillo erano in realtà argomenti trattati con il partito democratico e con il comitato elettorale: si trattava di manifesti, del palco e dell'organizzazione del concerto di un cantante neomelodico. Negata del tutto invece la consegna di denaro, settemila euro, per comprare i voti. "Sono sicuro - aveva detto Ferrandelli pochi giorni dopo l'apertura del fascicolo a suo carico - che potrò lasciarmi alle spalle queste accuse infamanti. Oggi le dichiarazioni di un delinquente che si è pentito fanno più clamore di anni di storia personale fatta di volontariato nelle borgate e impegno antimafia, quella vera, non parolaia: ecco perché sono amareggiato, ma non voglio nascondermi dietro frasi di rito come 'sono sereno' o altro".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'indagine per voto di scambio, chiesta l'archiviazione per Fabrizio Ferrandelli

PalermoToday è in caricamento