rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Il vertice

La Russa a Palermo: "Varchi vicesindaco? Era tacito accordo con Lagalla ma non poniamo ostacoli"

Incontro con l'ex rettore candidato alle Comunali e con Musumeci in un albergo del capoluogo siciliano. Il senatore di Fdi: "Con loro due unità di intenti nel centrodestra, Miccichè sia protagonista dell'unità al Comune e alla Regione"

"Era un tacito accordo con Lagalla, non abbiamo voluto ufficializzarlo perché non vogliamo frapporre ostacoli di nessun genere. E' chiaro che è difficile possa essere un altro candidato il vicesindaco oltre a Carolina, ma non ci piace in questo momento mettere punti fermi". Così il senatore di FdI, Ignazio La Russa, al termine di un incontro in un hotel palermitano con il governatore siciliano, Nello Musumeci, e il candidato sindaco del centrodestra, Roberto Lagalla, rispondendo ai cronisti sull'ipotesi di Carolina Varchi vicesindaco di Palermo in caso di vittoria alle amministrative del 12 giugno di Roberto Lagalla. E il forzista Francesco Cascio che ha fatto un passo indietro? "Fa bene a convergere su Lagalla - ha aggiunto La Russa - e credo che avrà lo steso identico peso che ha Carolina Varchi nella futura unità del centrodestra. Poi i ruoli non importa, li vedremo". Secondo l'emissario di Giorgia Meloni in Sicilia, "Lagalla è il miglior candidato possibile per Palermo e con lui abbiamo trovato un'unità di intenti non solo sul Comune ma anche sulla Regione, su Nello Musumeci".

La convergenza su Roberto Lagalla candidato a sindaco di Palermo non ha, però, placato le tensioni nel centrodestra. E oggi, all'indomani della discussa intervista di Gianfranco Miccichè alla Stampa, smentita nei contenuti dal presidente dell'Ars, nonché coordinatore di Forza Italia in Sicilia, a Palermo, in un albergo, si è tenuto il vertice a tre.  "Credo alla smentita di Gianfranco Miccichè, ci credo fermamente. Sarebbe autolesionistico, da harakiri quella intervista se fosse vera e non può esserlo", ha detto La Russa, spiegando di aver ricevuto un sms dallo stesso Miccichè, che lo ha chiamato dopo la pubblicazione dell'intervista.  "Rinnovo l'appello a Miccichè - ha continuato La Russa - a essere protagonista dell'unità del centrodestra al Comune e alla Regione con Nello Musumeci".

Anche perché, secondo il senatore di Fdi, il fatto che gli alleati di centrodestra possano negare la ricandidatura di Musumeci alle Regionali d'autunno è "un'ipotesi che non prendo in considerazione, non è possibile. E' fuori da ogni logica, do per scontata la sua ricandidatura".

"Siamo prontissimi - ha detto ancora La Russa - a fare tutto quello che è in nostro potere per realizzare la vera unità del centrodestra, che si realizza non solo in Comune ma anche in Regione. E' difficile immaginare una campagna elettorale di una coalizione che sa che tra pochi mesi non è sicuro sia la stessa. Rinnoviamo l'appello all'unità e lo facciamo senza iattanza".

Fonte: Adnkronos

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Russa a Palermo: "Varchi vicesindaco? Era tacito accordo con Lagalla ma non poniamo ostacoli"

PalermoToday è in caricamento