rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Elezioni comunali 2022

Forza Italia spinge sull'acceleratore per le Comunali, Miccichè: "Il 5 novembre primo incontro del centrodestra"

Il coordinatore azzurro in Sicilia spiega che il vertice servirà "per capire chi saranno i protagonisti per le prossime elezioni a Palermo" e "quali e quante saranno le liste in appoggio alla candidatura che verrà scelta dalla coalizione"

"Dopo avere sentito tutti i partiti della maggioranza ho convocato per venerdì 5 novembre, alle 18, in Assemblea regionale siciliana, la prima riunione del centrodestra. Si tratta di un primo incontro per capire chi saranno i protagonisti del centrodestra per le prossime elezioni comunali a Palermo". Ad annunciarlo è il coordinatore di Forza Italia in Sicilia e presidente dell'Ars, Gianfranco Miccichè. Secondo l'azzurro "Sarà importante capire quali e quante saranno le liste in appoggio alla candidatura che verrà scelta dalla coalizione". 

Che Miccichè voglia stringere i tempi è chiaro da giorni. Dopo l'ufficializzazione della candidatura di Carolina Varchi avanzata da Fratelli d'Italia, il coordinatore azzurro ha più volte sollecitato il confronto nella sua coalizione sperando di giungere a un accordo e scegliere il candidato sindaco entro dicembre.

Diventerà bellissima: "A Palermo pronti a correre con Aricò candidato sindaco"

E nei giorni scorsi sempre Miccichè ha ufficializzato l'accordo tra Forza Italia e Sicilia Futura-Italia Viva per Comunali e Regionali. "Ci stiamo integrando fra forze politiche che la pensano alla stessa maniera su vari argomenti - ha spiegato Miccichè - Non mi importa cosa succederà a livello nazionale. Lì se la vedranno Berlusconi e Renzi. Qui noi lavoriamo per Palermo e per la Sicilia. Stiamo facendo un accordo importante che punta alla creazione di un mondo politico più vicino al nostro modo di pensare".

"Avrò l'onore e l'onere - interviene Alessandro Anello, segretario della Lega nella città metropolitana di Palermo - di partecipare ad un tavolo sulla cui composizione lavoravo da tempo e che sarà importante per il futuro della città. Un tavolo attorno al quale saranno seduti i rappresentanti dei partiti in totale discontinuità con l'attuale amministrazione comunale".

Anello lancia avanti il Carroccio: "La formazione politica che rappresento ha la forza e l'idea di candidare un suo primo cittadino, ma - precisa - ne parleremo al tavolo con gli alleati dove faremo una valutazione della situazione ma soprattutto concorderemo la modalità per la valutazione dei candidati".  "Per battere la sinistra - continua l'esponente della Lega - non si può andare divisi e il nome del sindaco del centrodestra di Palermo2022 è necessario che arrivi entro novembre, al più prima di Natale, per avere il tempo di raggiungere tutti i palermitani, dal centro alle periferie, illustrando il programma di rilancio della città.  La Lega ha costituito un gruppo di lavoro e definito alcuni temi importanti che caratterizzeranno l'impegno del partito a partire da ambiente, turismo e riqualificazione urbana. Comporremo liste forti per il consiglio comunale e per le circoscrizioni. Sarà il nostro Patto per Palermo, che presenteremo entro l'anno con Matteo Salvini".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forza Italia spinge sull'acceleratore per le Comunali, Miccichè: "Il 5 novembre primo incontro del centrodestra"

PalermoToday è in caricamento